CONDIVIDI
Olimpia Matera
Olimpia Matera

Matera – L’Olimpia Matera conquista la terza vittoria consecutiva e lancia la rincorsa ai piani alti della classifica. La squadra di coach Miriello si toglie di dosso, definitivamente, quell’andamento altalenante che aveva condizionato l’inizio di stagione e tocca quota 16 punti in classifica.

Un finale di anno quasi perfetto per i biancazzurri, che dopo il successo contro Venafro, portano a casa punti in tre delle quattro ultime gare prima della pausa natalizia. Una gara in conttatto nei primi due quarti, in parità alla sirena del riposo lungo e successivamente controllata con intelligenza e grande distribuzione di tiri e punti messi a segno. Gionny Zampolli si conferma mortifero dall’area, con i suoi 20 punti; molto bene in fase di realizzazione anche Laudoni (17), Grande (15) e Lestini (15). Danno il loro apporto fondamentale anche Crotta (9), Ravazzani (4), Cantagalli (3) e il giovane Alberto Montemurro (2) ai suoi primi punti in serie B.

Miriello si affida all’ormai solito strating five con Grande, Zampolli, Laudoni, Lestini e Ravazzani. Dalla parte opposta la Valdiceppo presenta Orlandi, Meccoli, Burini, Meschini e Bracci. La sfida la apre Laudoni dopo 40”, ma Meschini, Orlandi e Meccoli da tre capovolgono il punteggio (7-2). Lestini prova a far rientrare i suoi dall’arco, ma Burini rintuzza (10-5). Matera pareggia con Grande, Laudoni e un libero di Crotta (10-10).

Dopo una serie di schermaglie, con il risultato sempre sulle ali della partià, Orlandi, Negrotti e Panzieri regalano la fuga di fine quarto ai padroni di casa (20-16). Panzieri regala il massimo vantaggio ai suoi ad inizio del secondo quarto (22-16), ma la tripla di Cantagalli fa rientrare gli ospiti (22-19). I due liberi di Zampolli riportano avanti l’Olimpia al 12’34” (22-23), ma la gara torna in equilibrio.

Le due squadre rispondono colpo su colpo fino al 27-27. Negrotti e Burini realizzano da fuori, quest’ultimo segna anche da due e l’8-0 parziale porta al nuovo massimo vantaggio i padroni di casa (35-27). Zampolli non ci sta e dimezza il vantaggio con due canestri (35-31). I sei punti di Grande, intervallati solamente da un libero su due realizzato da Meccoli, restituiscono la parità all’incontro a pochi secondi dal riposo lungo (39-39).

Olimpia Matera
Olimpia Matera

Al rientro dagli spogliatoi l’Olimpia cambia marcia. Zampolli da tre e Grande dall’area preparano la fuga (39-44). Poi grazie ai loro canestri e quelli di Laudoni e Lestini, il Matera vala sul +10 (42-52). Meschini prova un accenno di reazione, ma Lestini segna dai 6.75 e poi serve l’assist vincente per Ravazzani al 24’48” (44-57).

Gli ospiti rispondono colpo su colpo ai tentativi di rientrare da parte di Perugia e Laudoni dopo una stoppata va fino in fondo e realizza il canetro che chiude il terzo quarto (55-63). Nell’occasione Perugia subisce anche un fallo tecnico di squadra. Si riprende con Grande in lunetta e possesso per Matera. Il play biancazzurro non sbaglia (55-64). I padroni di casa segnano, ma sono molto aggressivi e mandano ancora Grande in lunetta. (57-66).

Il divario cresce e il canestro dall’area di Zampolli vale il nuovo massimo vantaggio per Matera +14 al 34’03” (58-72). Panzieri nel corso del 39′ realizza i punti che provano a far rientrare i suoi (71-77), ma i biancazzurri ospiti allungano ancora con una schiacciata di Lestini, poi Laudoni e Zampolli. Il canestro finale di Montemurro regala il terzo successo consecutivo all’Olimpia Matera, che chiude sul 71-85 la sfida.
TABELLINO DELL’INCONTRO
Sicoma Valdiceppo Perugia – Olimpia Bawer Matera 71-85 (20-16, 39-39, 55-63)
Sicoma Valdiceppo Perugia: Alessandro Panzieri 15 (3/5, 3/5), Federico Burini 12 (2/5, 2/8), Matteo Orlandi 9 (3/7, 1/6), Umberto Meschini 7 (2/7, 1/5), Lorenzo Negrotti 7 (2/3, 1/2), Filip Matejka Meccoli 6 (1/5, 1/2), Edoardo Casuscelli 6 (2/4 da tre), Jonas Bracci 4 (2/4), Jacopo Anastasi 3 (1/2 da tre), Alessio Giovagnoli 2 (1/3). All. Pierotti
Olimpia Bawer Matera: Gionata Zampolli 20 (6/11, 1/3), Stefano Laudoni 17 (7/11, 1/4), Federico Lestini 15 (3/9, 3/8), Alessandro Grande 15 (5/9, 0/3), Stefano Crotta 9 (4/6), Nicolò Ravazzani 4 (1/3), Gianni Cantagalli 3 (1/2 da tre), Alberto Montemurro 2 (1/1), Giovanni Loperfido, Adama Ba n.e. All. Miriello.
Arbitri: Massafra di Firenze e Chiaruggi di Pontedera (PI).