CONDIVIDI
olimpia matera
olimpia matera

Matera – L’Olimpia Matera ottiene il suo quinto successo consecutivo e continua a macinare punti verso le zone alte della classifica. Non si ferma la rincorsa del roster di coach Roberto Miriello, che al rientro dalle vacanze natalizie piazza un colpo importantissimo a San Severo, dove sino alla gara contro i biancazzurri, i pugliesi non avevano mai perso.

Una grande iniezione di fiducia verso la super sfida di domenica 8 gennaio, al PalaSassi, contro la capolista Montegranaro. Una sfida dove servirà la migliore Olimpia e il pubblico delle grandi occasioni. Una sfida di altissimo profilo e dallo spettacolo assicurato. Uno spettcolo che, negli ultimi anni, gli appassionati della palla a spicchi materana, non hanno mai visto.

Capitan Cantagalli e compagni arriveranno a questo match con una piccola, grande convinzione in più. La squadra ha grandi qualità, ha iniziato a difendere con grande concentrazione, attenzione e determinazione, e nelle ultime gare ha sempre distribuito equamente e con scelte sempre appropriate, i punti per ogni freccia dell’arco biancazzurro. Un mix perfetto per rappresentare sempre più una delle squadre più importanti di questo campionato.

Quasi sette giocatori in doppia cifra: Zampolli (14), Grande (13), Cantagalli (12), Crotta (12), Lestini (11), Laudoni (9) e Ravazzani (8). Un gran numero di rimbalzi sotto canestro, sia da una parte che dall’altra con Crotta e Ravazzani in grande spolvero, con venti rimbalzi dei circa quaranta della squadra conquistati dalla coppia di lunghi. Ben sedici assist confezionati nel corso dell’incontro, nell’ottima gestione di ogni pallone assicurato da Grande e Zampolli, con un Cantagalli mortifero con le sue triple arrivate nei momenti più importanti del match.

Laudoni e Lestini che, nonostante gli acciacchi e i ridotti minuti in campo, hanno contribuito in maniera importante al successo. Ed infine, un Ba in netta ripresa, che pian piano dimentica definitivamente l’infortunio che l’ha tenuto fuori per lunghe settimane, anche per lui due punti in sei minuti, un paio di importanti rimbalzi in attacco e buoni segnali. Insomma, un gruppo che gravita sempre più nell’orbita di un grande gioco di squadra, di una compattezza e di una organizzazione degne di nota.

A poco, infatti, sono serviti i venti punti di Torresi, per i padroni di casa, sempre bloccati sul nascere in ogni tentativo di recupero. Solamente il primo quarto vissuto in equilibrio, poi tanta, tantissima Olimpia. Dieci punti il divario al riposo lungo, ben venti al termine del terzo quarto ed un ultimo parziale in controllo.

Coach Miriello non nasconde la propria felicità per l’ottimo risultato raggiunto, in casa di una delle vice capolista del girone D di serie B. Una vittoria che vale doppio, se si considera che i gialloneri pugliesi avevano fatto del PalaCastellana il proprio fortino inespugnable fino a questo momento in stagione.

“C’è soddisfazione ed è tanta, ma siamo tornati subito in palestra per preparare la prossima sfida – commenta il tecnico materano, Roberto Miriello –. C’è da preparare una gara importantissima e non si può perdere tempo”. Sulla crescita del gruppo, pochi dubbi. “Sono almeno quattro o cinque partite che riusciamo a distribuire molto bene i punti, che giochiamo da squadra. Significa che fondamentalmente c’è voglia di lottare tutti insieme e per lo stesso obiettivo.

olimpia matera
olimpia matera

Non abbiamo bisogno di sperare in un solo giocatore che debba risolvere la gara, ma usciamo tutti contenti e soddisfatti di quanto offerto per la vittoria di squadra – riprende Miriello –. Miglioramento netto in difesa? Non eravamo scarsi prima, non siamo fenomeni ora. Era questione di mentalità e voglia, non abbiamo cambiato niente, solo il nostro atteggiamento in difesa. Si eliminano errori, pian piano. Abbiamo iniziato dai più semplici e ora stiamo rendendo tutti al meglio”.

TABELLINO DELL’INCONTRO

Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Olimpia Bawer Matera 66-81 (20-19, 35-45, 48-68)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Mauro Torresi 20 (4/7, 4/6), Matias Nicholas Dimarco 13 (3/6, 2/3), Leonardo Ciribeni 11 (1/2, 2/5), Alessandro Cecchetti 8 (3/8), Ivan Morgillo 4 (2/3), Iris Ikangi 4 (1/3 da tre), Andrea Quarisa 4 (2/3), Enzo damian Cena 2 (1/3), Matteo Fabi, Hernan Sindoni. All. Piero Coen.
Olimpia Bawer Matera: Gionata Zampolli 14 (5/11), Alessandro Grande 13 (1/4, 3/4), Gianni Cantagalli 12 (1/1, 2/5), Stefano Crotta 12 (3/4, 2/3), Federico Lestini 11 (4/4, 1/5), Stefano Laudoni 9 (3/6), Nicolò Ravazzani 8 (2/6, 1/1), Adama Ba 2 (1/2), Mattia Stano ne, Giovanni Loperfido ne. All. Roberto Miriello.