CONDIVIDI

Matera – La dirigenza dell’Olimpia Bawer Matera, dopo aver valutato con attenzione ed equilibrio ogni aspetto afferente le ultime prestazioni sportive della squadra, ha deciso di prendere drastici provvedimenti verso chi non si impegna dentro e fuori dal campo ad interpretare i valori sportivi, etici e comportamentali fondanti del nuovo corso dell’Olimpia.

L’intero CdA composta dal presidente Pasquale Lorusso, dal vice presidente Rocco L. Sassone e dal consigliere Massimo Checchi, nel confermare la massima attenzione sinora prestata verso ogni necessità della squadra, annuncia risoluti provvedimenti già dalle prossime ore, se non si ristabilirà fattivamente il clima di fiducia e impegno necessari ad alimentare il progetto condiviso ad inizio campionato.

È chiaro il messaggio del presidente Lorusso. “Abbiamo deciso di affrontare insieme quest’avventura, che per ognuno di noi non è solo un gioco, ma un investimento nello sport, per il territorio, per gli appassionati e per le nostre aziende, quindi deve essere rispettato da tutti e in particolare dai giocatori che devono assicurare il loro impegno incondizionato”.

Rincara la dose il vice presidente Sassone. “Sino ad ora abbiamo incoraggiato, supportato e ascoltato tutti, con la volontà di permettere ad un gruppo di atleti di sicuro valore, di trovare la giusta motivazione e l’affiatamento necessario a garantire risultati sportivi commisurati agli investimenti, oltre che alla fiducia riposta. Ora basta, chi non si impegna non farà più parte del nostro progetto”, conclude in maniera risoluta Sassone.

“La nostra attenzione alle vicende della squadra è alta – assicura Massimo Checchi –. I nostri impegni lavorativi non ci impediscono di acquisire ogni necessaria informazione rispetto alle attività svolte dagli atleti e da tutto il settore operativo. Vogliamo quindi tranquillizzare tifosi e simpatizzanti rispetto alla costante presenza della società in ogni scelta”.

Sassone Lorusso Checchi
Sassone Lorusso Checchi

“La stagione è ancora lunga e siamo pronti a rivalutare le nostre considerazioni se vi sarà da parte di ogni singolo componente della squadra una netta inversione di tendenza volta a scongiurare ulteriori “distrazioni” e a generare invece prestazioni sportive all’altezza dell’indubbio valore del roster – conclude Sassone –, magari già dai prossimi due incontri casalinghi con Perugia e Montegranaro”.