CONDIVIDI
Olimpia Matera
Olimpia Matera

Matera – L’Olimpia Matera torna immediatamente a sorridere. Dinanzi ai propri tifosi i biancazzurri non sbagliano e portano a casa altri due punti importanti per risalire in classifica.

La squadra dimostra ulteriori progressi in fase difensiva, viene trascinata da un Laudoni in grande spolvero (32 punti e 11 rimbalzi per la sua doppia doppia), coadiuvato sotto canestro da Zampolli (18), Grande (15), Cantagalli (11) e dai lunghi Ravazzani (8), Crotta (8) e dal rientrante Ba (4). Miriello concende anche una giornata di riposo a Lestini.

In un periodo non certo fortunato dal punto di vista fisico e guardando al proseguo della stagione, il tecnico materano fa scelte precise e sfrutta una gara sempre condotta dall’inizio alla fine con ampi margini per provare anche alcune soluzioni atipiche e mai viste sino ad ora sul parquet.

Miriello si affida a Grande, Cantagalli e Zampolli, con Laudoni e Ravazzani nello starting five. Dall’altra parte Mascio sceglie Rossi, Prete, Tamburrini, Moretti e Kushchev. Il primo canestro è di Moretti dalla lunga distanza, Matera ricuce il gap e firma l’unico cambio di vantaggi della gara con Grande, Cantagalli e la schiacciata in campo aperto di Laudoni (6-3). Rossi e Tamburrini (anche lui da tre) provano a tenere a galla gli ospiti e al 5′ le squadre restano a contatto (11-8).

Olimpia Matera
Olimpia Matera

Rossi successivamente trova Smorra come compagno per tentare di arginare Matera. Per Smorra otto punti consecutivi, anche e nel frattempo colpiscono in serie Laudoni, Cantagalli, ancora Laudoni, poi Zampolli, Grande e altri cinque punti di Zampolli, che permettono a Matera di chiudere il primo quarto sopra di sei punti (26-20).

La sfida entra nel vivo nel secondo quarto. I biancazzurri di casa piazzano un parziale di 8-0 in pochi minuti con Grande e Laudoni, Venafro subisce (34-20). Il solito Rossi non basta e quattro punti di Ravazzani portano Matera lontana (40-22). Anche Crotta partecipa, lottando sotto le plance e i due lunghi di Miriello, in campo insieme, rispondono bene. Ancora Ravazzani, con il solito Laudoni, segnano il massimo vantaggio a +21 al 15’19” (46-25).

Nel finale di tempo Tamburrini, Smorra e Kushchev provano ad addolcire il gap, Cantagalli con un due più uno e Zampolli contengono. Spazio anche per il giovane Loperfido nell’Olimpia. Il solito Rossi realizza l’ultimo canestro prima del riposo lungo (51-35).

Si riprende da dove era finito il primo tempo. Al ritorno in campo è Rossi a piazzare la tripla, ma Crotta, Ba e Laudoni riespediscono al mittente le pretese di recupero (57-40). Momento buono per gli ospiti che realizzano un break di 7-0, ma la risposta dell’Olimpia è perentoria: 12-0 firmato Crotta (4 punti), Ravazzani e Laudoni (6 punti), si torna a distanza di sicurezza (69-49).

Nel finale ritrova la tripla Grande, rispondendo a Chiari e Tamburrini (72-54). L’ultimo quarto inizia con un’apoteosi di punti per l’Olimpia. Laudoni segna da lontano, poi colpisce due volte Grande per il massimo vantaggio dei padroni di casa +25 (79-54). Poi Laudoni va ancora a schiacciare, e Venafro prova da fuori a contenere il passivo con Kushchev, Rossi e Menichella (81-63).

Olimpia Matera
Olimpia Matera

Segna anche Chiari, ma il solito Laudoni, coadiuvato da Zampolli e Cantagalli, scavano solchi importanti, nuovo massimo vantaggio sul +27 (92-65). Negli ultimi minuti c’è nuovamente spazio per Loperfido e per un altro giovanissimo, De Palo tra i biancazzurri. Segnano Ba e Zampolli, replicano Kushchev e Cancelli (uno su due dalla lunetta). Loperfido costruisce anche due buoni tiri, ma è sfortunato e coglie il ferro. Finisce così, con il PalaSassi in festa assieme all’Olimpia (96-71) e ora testa all’immediato futuro.

TABELLINO DELL’INCONTRO
Olimpia Bawer Matera – Al Discount Venafro 96-71 (26-20, 51-35, 72-54)
Olimpia Bawer Matera: Stefano Laudoni 32 (12/13, 2/5), Gionata Zampolli 18 (6/12, 2/6), Alessandro Grande 15 (6/9, 1/5), Gianni Cantagalli 11 (3/4), Nicolò Ravazzani 8 (4/6), Stefano Crotta 8 (3/5), Adama Ba 4 (2/3), Giovanni Loperfido, Nicola De Palo, Federico Lestini ne. All. Miriello.
Al Discount Venafro: Marco Rossi 17 (5/7, 2/5), Mario Tamburrini 12 (3/9, 1/4), Ferdinando Smorra 11 (2/3, 2/5), Gioele Moretti 9 (3/7 da tre), Sasha Kushchev 7 (1/4, 1/1), Raffaele Minchella 6 (2/4 da tre), Angelo Prete 4 (1/2), Andrea Chiari 4 (2/5), Luca Cancelli 1, Antonio Pepe. All. Mascio.
Arbitri: Schena di Castellana Grotte (BA) e Nonna di Casamassima (BA).