CONDIVIDI
olimpia matera
olimpia matera

Matera – L’Olimpia Matera riscatta la sconfitta interna con una prestazione importante dei suoi due piccoli, Alessandro Grande e Gionny Zampolli. Colpendo soprattutto in penetrazione, la squadra di coach Miriello dimentica Pescara battendo a domicilio Taranto, nel derby appulo lucano. Un lungo periodo di sofferenza nei primi due quarti. Non è stato facile affrontare un match importante e da non sbagliare solamente due giorni dopo una sconfitta in casa.

Invece, i biancazzurri capitanati da Gianni Cantagalli, hanno tirato fuori una prestazione d’orgoglio, rientrando dagli spogliatoi con la convinzione e la determinazione giuste per vincere la gara. Così, dopo aver concluso il primo tempo sotto di 5 punti, i cestisti biancazzurri hanno risposto con un’ottima seconda parte dell’incontro, nella quale sono stati in grado di spazzare paure e stanchezza, mettendo in serie punti utili a condurre in porto la gara e portare a casa i due punti.

Miriello sceglie Grande, Zampolli, Laudoni, Lestini e Ravazzani nel suo starting fine. Dall’altra parte, invece, Sacchetti porta sul parquet Azzaro, Procacci, Fioravanti, Veccari e l’intramontabile Chiacig. Il primo canestro dell’incontro è del miglior realizzatore della gara, Alessandro Grande, che inaugura il tabellino dopo pochi istanti della gara.

Ed è lo stesso play biancazzurro a chiudere il primo breck della gara con una tripla che porta Matera sul +5 al 3′ (8-13). Ma la risposta di Taranto è nella tripla di Procacci, che al 7′ cambia volto all’incontro portando avanti Taranto (17-15). Chiacig prende per mano i suoi. In alcuni secondi con una stoppata, una tripla ed un assist porta avanti con decisione la sua squadra al 9′ (22-15). Un libero di Lestini, ancora Chiacig e Grande fissano il primo quarto sul 26-20.

Nel secondo quarto, intorno a cavallo del 4′ il solito Alessandro Grande con cinque punti consecuviti ristabilisce le distante, coadiuvato da due liberi di Zampolli (34-33). Sacchetti prova a rilanciare i suoi con un tiro dai 6.75, ma i soliti Grande e Zampolli contengono la possibile fuga. Poi due liberi di Crotta firmano il pari (43-43), mentre Zampolli trova il controsorpasso, immediatamente rintuzzato da una nuova tripla di Sacchetti (46-45). Procacci chiude i conti prima del rientro negli spogliatoi (52-47).

Azzaro apre il secondo tempo e un libero a testa di Caldarola e Fioravanti, ed un canestro di Lestini, dopo ben due minuti di gioco, spostano di poco gli equilibri (56-49). Entra in partita con decisione anche Ravazzani, che realizza dall’area. Poi Zampolli e un libero a testa di Laudoni e Ravazzani al 26’15” portano ad un passo dal nuovo sorpasso (56-55). A mettere la freccia ci pensa proprio Ravazzani, con la collaborazione di Zampolli (56-59).

La tripla di Azzaro annulla il sorpasso, Lestini e ancora Azzaro dai liberi tengono il passo (60-60). L’ultimo minuto tre su quattro dai liberi di Ravazzani spezzano nuovamente gli equilibri (60-63). La partenza dell’ultimo quarto, conferma il tira e molla tra le due formazioni. Ma sono i cinque punti consecutivi di Azzaro a portare ancora avanti Taranto (65-63).

olimpia matera
olimpia matera

Grande torna protagonista con due triple consecutive, che ribaltano definitivamente le sorti del match, che l’Olimpia non mollerà più (65-69). Al 37’07” Zampolli dall’area realizza i punti del massimo vantaggio per gli ospiti materani (71-82). Nel gioco del fallo sistematico l’Olimpia non sbaglia. Laudoni e Zampolli chiudono definitivamente i conti negli ultimi venti secondi. L’Olimpia torna immediatamente al successo ed ora potrà preparare con calma la prossima gara interna al PalaSassi contro Giulianova.

TABELLINO DELL’INCONTRO
Pu.Ma. Taranto – Olimpia Bawer Matera 76-90 (26-20, 52-47, 60-63)
Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Alessandro Azzaro 20 (6/8, 2/3), Roberto Chiacig 16 (6/7, 1/1), Alessandro Procacci 14 (4/5, 2/4), Matteo Fioravanti 11 (4/8), Tommaso Sacchetti 10 (3/4 da tre), Luigi Veccari 2 (1/2), Matteo Di salvatore 2 (1/1), Fabio Caldarola 1, Christian Pancallo ne, Emanuel Enihe ne. All. Sacchetti.
Olimpia Bawer Matera: Alessandro Grande 31 (8/12, 5/6), Gionata Zampolli 24 (11/16), Stefano Laudoni 13 (5/6), Nicolò Ravazzani 10 (3/3), Stefano Crotta 8 (3/4), Federico Lestini 4 (1/2), Gianni Cantagalli, Adama Ba ne, Nicola De Palo ne., Giovanni Loperfido ne. All. Miriello.
Arbitri: Tammaro di Giffoni Valle Piana (SA) e Nuzzo di Caserta.