CONDIVIDI
olimpia matera

L’Olimpia Matera chiude l’anno solare in casa del Perugia, in occasione del recupero della quinta gioranta di campionato. Il nefasto terremoto che colpì i territori dell’Umbria a fine ottobre scorso, costrinse la Lega a rinviare la partita. Dopo il tour de force di novembre e il fitto calendario di dicembre, era proprio a ridosso delle festività natalizie la prima data utile per disputare l’incontro, che andrà in scena domani, 22 dicembre 2016 alle ore 19.30. L’Olimpia arriva a questo appuntamento dopo le vittorie di Taranto, ed in casa contro il Giulianova. Per la prima volta nella stagione, il roster di coach Miriello, ha messo insieme due vittorie consecutive e non vuol più fermarsi.

Di fronte, un Perugia che attualmente occupa il terz’ultimo posto in classifica. Che ha conquistato i sei punti attuali contro Venafro, Porto Sant’Elpidio e Monteroni. Proprio ques’ultima vittoria ha aperto un periodo complicato per la squadra di coach Paolo Pierotti, reduce da quattro sconfitte consecutive contro Campli, a Isernia, a Pescara ed in casa contro San Severo nell’ultima uscita domenica scorsa.

Una squadra che ha in Orlandi, Meschini e Burini i giocatori chiave in fase offensiva, gli unici con una media realizzativa in doppia cifra, ma che allo stesso tempo subisce tanti canestri. Una squadra giovane, che in questa prima parte di stagione ha faticato a farsi spazio tra le rivali. Arbitreranno l’incontro i signori Antonio Massafra di Firenze e Alessio Chiarugi di Pontedera (PI).

Il tecnico dell’Olimpia Bawer Matera, intanto, guarda avanti e riflette sui miglioramenti della sua squadra. “Veniamo da una gran bella partita. Iniziamo a difendere ed a cercarci. Trovando le soluzioni migliori e stiamo avendo questa capacità nelle ultime partite. La coralità e le penetrazioni con scarico ci permettono di variare sempre più il gioco – spiega Roberto Miriello –. Stiamo lavorando tanto su questi aspetti e ci riusciamo sempre con maggiore costanza.

Cercheremo di finire l’anno solare con il botto. Giochiamo contro una buonissima squadra, che sta portando buoni risultati e che ha elementi che possono metterci in difficoltà. Ma noi andiamo a Perugia con le nostre idee e con la voglia di portare a casa il risultato pieno. Abbiamo una discreta condizione, meglio rispetto al recente passato, dove abbiamo avuto tanti problemi fisici”.

Un anno da completare nel migllior modo possibile. Sul finale di anno solare, infatti, Miriello è chiaro. “Abbiamo già detto di voler finire con il botto, raggiungere il risultato senza fermare questo piccolo trend positivo sarebbe il massimo ed è nei nostri obiettivi – conclude il coach biancazzurro –. Sappiamo di dover faticare ancora un po’, poi ci sarà la possibilità di fermarsi e recuperare prima mentalmente, poi fisicamente”.