CONDIVIDI

olimpia-materaMatera – L’Olimpia Matera non passa sul parquet del Rimini. Il roster di Miriello inizia in bene la gara, conduce i primi due quarti, poi cala sulla lunga distanza, colpita dalla stanchezza. Le assenza di Ba (neppure partito alla volta della Romagna) e di Stano, accomodatosi in panchina, ma praticamente inutilizzabile, si sono accumulate alle non perfette condizioni di altri giocatori del gruppo biancazzurro. Alla fine, il punto a punto premia i padroni di casa, che riescono a conquistare due punti dopo tre sconfitte consecutive. L’Olimpia, invece, non riesce a dare continuità ai suoi successi.

Miriello si affida a Grande, Cantagalli e Zampolli, con Lestini e Crotta nello starting five. Mentre dall’altra parte Maghelli sceglie Meluzzi, Pesaresi, Aglio, Busetto e Battistini. Inizio in grande forcing per l’Olimpia. Lestini piazza due triple consecutive, poi segnano Zampolli dall’area e Grande ancora dall’arco, l’inizio gela il palazzetto riminese, dopo 2’08” gli ospiti sono sul +11 (0-11).

Entra Foiera e restituisce un po’ di serenità ai suoi, con due canestri consecutivi che accorciano le distanze (4-11). Busetto al 6’58” regala la tripla che accorcia le distanze e regala nuova verve ai padroni di casa (13-17). Pesaresi e Foiera impattano, ma Cantagalli da lontan, con due canestri, ristabilisce le distanze e chiude il primo quarto (19-23).

Cantagalli e Lestini all’inizio del secondo periodo rintuzzano il tentativo di ritorno dei padroni di casa e al 13’02” l’Olimpia è avanti (29-32). Grande sul possesso successivo prova a lanciare i suoi verso una nuova fuga. In mezzo tanti errori, poi l’Olimpia riprende a segnare con Grande e Cantagalli, volando ancora sul + 11 al 15’44” (31-42). Il ritorno del Rimini è respinto ancora da una tripla di Grande al 18’35” (38-48). Foiera e Pesaresi dai 6.75 rendono meno amaro il riposo lungo dei padroni di casa (47-50).

Al rientro in campo il Rimini ci mette un paio di minuti per impattare. E’ il solito Foiera dall’area a trovare la parità (52-52). A metà del terzo quarto botta e risposta, le due squadre si scambiano i vantaggi, ma è la schiacciata di Laudoni a riportare avanti l’Olimpia con decisione al 24’18” (59-60).

Quasi due minuti di stallo prima che Aglio torni a mettere in retina un canestro. Segnano Battistini, Grande e Laudoni e i biancazzurri reggono il vantaggio (63-64). Pesaresi al 28’16” recupera una palla decisiva, lanciando una mini fuga dei padroni di casa, che con lo stesso Pesaresi segnano il massimo vantaggio +5 (70-65). Laudoni chiude il terzo quarto con un canestro dall’area che riduce lo svantaggio dell’Olimpia alla sirena (70-67).

Due tiri liberi di Battistini al 31’28” regalano un nuovo massimo vantaggio ai padroni di casa (75-67). Lestini prova a contenere e va a schiacchiare, ma la tripla di Meluzzi al 33’04” allunga il gap al -9 (78-69). Subito dopo un fallo tecnico contro il Rimini rianima l’Olimpia. Zampolli, che aveva subito fallo segna entrambi i liberi, Grande segna da lontano, poi ancora Zampolli dall’area, Crotta da sotto le plance e infine ancora Grande, al 34’46” trovano il pareggio (80-80). Botta e risposta tra Meluzzi e Grande (cinque punti ciascuno) e risultato ancora fermo sul punteggio di parità al 37’05” (85-85).

Un tiro libero di Pesaresi e Battistini portano ancora avanti Rimini, mentre Zampolli realizza solamente un tiro libero (88-86) a trenta secondi dalla sirena finale. L’Olimpia ricorre al fallo immediato e anche Signorini realizza solamente un canestro a cronometro fermo. Grande, autore di una prova maiuscola, a soli sei secondi dalla fine perde palla sull’ultimo possesso. Alla sirena a fare festa sono i padroni di casa.
TABELLINO DELL’INCONTRO
RIMINI – BAWER OLIMPIA MATERA 89-86 (19-23, 47-50, 70-67)
RIMINI: Davide Meluzzi 22 (5/7, 4/8), Luca Pesaresi 22 (3/7, 5/8), Leonardo Battistini 16 (7/11, 0/1), Francesco Foiera 14 (7/8, 0/1), Jacopo Aglio 6 (3/4, 0/1), Giacomo Signorini 6 (2/5, 0/1), Paolo Busetto 3 (0/1, 1/3), Giuseppe Altavilla 0 (0/0, 0/0), Luca Toniato ne, Edoardo Tiberti ne. All. Maghelli.
BAWER OLIMPIA MATERA: Alessandro Grande 27 (4/4, 5/8), Gianni Cantagalli 20 (4/6, 4/9), Gionata Zampolli 17 (6/10, 0/1), Federico Lestini 12 (3/7, 2/6), Stefano Laudoni 8 (4/9, 0/2), Stefano Crotta 2 (1/3, 0/0), Nicolò Ravazzani 0 (0/1, 0/0), Nicola De Palo ne, Alberto Montemurro ne, Mattia Stano ne. All. Miriello.