CONDIVIDI
olimpia matera
olimpia matera

Matera – L’Olimpia Matera frena la sua corsa a Porto Sant’Elpidio. Un incidente di percorso in un momento positivo del campionato. Una gara nata sotto i peggiori auspici, con i padroni di casa partiti forte e, senza dubbio, incoraggiati dai tanti tiri riusciti dalla lunga distanza. I biancazzurri faticano a rimettersi in carreggiata, sbagliando tanto e senza riuscire ad uscire da un limbo di errori e giocate riuscite per gli avversari.

Ogni reazione respinta da una tripla avversaria, poi, rende il match sempre più difficile, complicato e tortuoso. Il primo accenno di recupero arriva nella metà del terzo quarto, ma sono ancora i tiri dalla lunga distanza dei padroni di casa (che tirano con il sessanta per cento dai 6.75) a rispedire indietro i biancazzurri. Il finale ripercorre la trama dell’intero incontro, l’Olimpia Bawer Matera pronta a ricucire, con fatica immane (vista anche una statistica che parla di un solo canestro da tre sui 20 tentativi), mentre i paroni di casa che riescono ancora a rispedire indietro gli ospiti.

Una giornata storta che i biancazzurri dovranno mettere da parte presto, tenendo solamente il ricordo di un approccio da migliorare e la cattiveria agonistica giusta per ripartire immediatamente già da domenica prossima, quando al PalaSassi arriverà Senigallia.

Miriello sceglie Grande in regia, con Zampolli, Laudoni, Lestini e Ravazzani. Domizioli invece schiera nel suo starting five Fiorito, Lovatti, Cenivani, Romani e Cacace. Il primo tiro è di Ravazzani, ma non va a segno, così il pivot biancazzurro sceglie l’assist nella sua seconda giocata e manda a canestro Grande (0-2). Cernivani dalla lunga distanza scrive il primo break (7-4), ma l’Olimpia impatta con un gioco da tre di Grande (9-9).

Ma il solito Cernivani da tre per tre volte quasi consecutive (realizzerà alla fine ben 7 canestri su altrettanti tentativi) con Fiorito e Romani inseriscono la quinta per Porto Sant’Elpidio (24-15). L’Olimpia fatica a reagire, Cacace colpisce dall’area, Cernivani va per tre volte dalla lunetta e non sbaglia, Fiorito mette un’altra bomba e i due punti di Ravazzani servono solamente per addolcire la pillola (32-19).

Il secondo periodo inizia peggio di come era finito il primo. In poco meno di tre minuti i padroni di casa infilano un 16-0 che annichilirebbe chiunque (48-19). A cronometro fermo, Cantagalli realizza i primi due punti dell’Olimpia nel secondo quarto, ma Brighi e Piccone respingono, sempre dalla lunetta il ritorno degli ospiti fino al massimo vantaggio sul +30 (51-21).

Due canestri di Zampolli suonano la sveglia per gli uomini di coach Miriello, ma la giornata decisamente negativa dalla lunga distanza non permette ai biancazzurri di rientrare. Grande segna dall’area ma non basta (51-27). Nel finale Crotta, Grande e Zampolli ricuciono lo strappo di inizio quarto, ma la strada è ancora lunga (59-40).

olimpia
olimpia

La tripla di Zampolli, ad inizio terzo quarto, lascia sperare l’Olimpia. Lovatti risponde con la stessa giocata e agli altri due punti della guardia biancazzurra, risponde un’altra tripla dell’ex di turno, che ricaccia a venti punti Matera (65-45). Lovatti scatenato (undici punti in 3′) porta il parziale sul 70-45. La stoppata di Lestini al 24′ suona la nuova sveglia in casa biancazzurra. Segnano Zampolli, lo stesso Lestini e Laudoni, riportando il divario al -13 (70-57). Ma anche questa volta lo sforzo non è ripagato, i liberi di Brighi e Piccone chiudono il parziale sul +19 per Porto Sant’Elpidio (76-57).

La tripla di Piccone apre l’ultimo parziale e Romani è perfetto dai liberi per tre volte (81-57). Ai due canestri di Laudoni risponde ancora Piccone dalla lunga distanza (84-61). Otto punti consecuviti di Ravazzani e due liberi di Grande vengono rintuzzati al 35′ dal canestro di Lovatti (86-71). Catakovic interrompe la serie positiva ancora dalla lunga distanza e Miriello chiama time out. Al rientro in campo segna anche il solito Cernivani, accompagnato da Fiorito sempre da lontano (95-73). Nel finale c’è gloria dai 6.75 anche per Torresi e Porto Sant’Elpidio chiude l’incontro sul 100-76 con ben 20 triple realizzate e per l’Olimpia è sconfitta.

TABELLINO DELL’INCONTRO
Malloni Basket P.S. Elpidio – Olimpia Bawer Matera 100-76 (32-19, 59-30, 76-47)
Malloni Basket P.S. Elpidio: Stefano Cernivani 25 (0/2, 7/7), Fabio Lovatti 16 (3/5, 3/7), Simone Fiorito 11 (1/2, 3/4), Alberto Cacace 10 (4/7), Antonio Brighi 10 (0/2, 2/6), Fabrizio Piccone 10 (2/2), Mirko Romani 7 (1/5, 1/2), Diego Torresi 6 (0/1, 1/1), Adem Catakovic 5 (1/1, 1/2). All. Domizioli.
Olimpia Bawer Matera: Gionata Zampolli 19 (5/10, 1/5), Alessandro Grande 19 (7/8, 0/2), Nicolò Ravazzani 16 (6/8), Stefano Laudoni 12 (6/9, 0/5), Stefano Crotta 4 (2/2, 0/1), Federico Lestini 3 (1/3, 0/4), Gianni Cantagalli 2 (0/1, 0/2), Adama Ba 1 (0/1), Mattia Stano, Giovanni Loperfido. All. Miriello.