CONDIVIDI
MASCHITO – Per quasi una settimana, dopo l’intenso e vivace tam-tam mediatico (anche sul nostro “Quotidiano della Basilicata”) da oggi 2 agosto e sino al 6 , ritorna orgogliosamente alle sue “Radici antropologiche” per la gioia di tanti appassionati  cultori, turisti  anche dall’Estero ed amatori delle più genuine tradizioni popolari albanofone .
Non a caso è proprio di Maschito, Luigi Nidito,  assieme a numerosi operatori socio-culturali, il direttore della Rivista bi-lingue “Aggiornamenti Albanesi” (vds. reportage allegato) edita con la Camera di Commercio ed Artigianato di Tirana, che ha avviato -con vivo successo- un significativo “Gemellaggio”(Binjakeri) con la Basilicata.
E dunque, parte oggi 2 , promosso dalla Pro Loco “Fra’ Rosario Adduca” ed altri organismi , fra cui il Comune maschitano , la Fiera del Gallo (Markati i Galjuçit)  tipica di una comunità rurale di cui si è voluto , caparbiamente, ripristinare l’appuntamento, mettendo in mostra ,per due giorni, prodotti locali, artigianato, eno-gastronomia dell’area , arti varie.
Successivamente, ritorna attesissima da parte degli emigranti di ritorno, anche da oltre Oceano; la magistrale “Rethnes”  ospitata anche ai “Sassi” di Matera (il corteo storico , in costumi, atmosfere  ed armi d’epoca, che ripropone con dovizia storica ed iconografica la sfida fra due comunità etniche diverse del paese (secolo XV) , accomunate però dalla stessa cultura e storia etnica d’origine, oltre l’Adriatico.
Ideata ed organizzata dall’apposita Associazione del corteo storico, presidente Elena Pianoforte, pioniere il prof. Enzo Pianoforte , già v.sindaco del comune alloglotto.  Ne è sponsor principale, fra gli altri, l’Amministrazione Comunale  di cui è sindaco Antonio Mastrodonato con  altri sodalizi del territorio.
                                                                                                                Donato M. Mazze