CONDIVIDI

biblioteca_come_bene_comune_2013_locandinaFiliano, 2013-11-21 – Come l’acqua, le biblioteche sono un indispensabile bene comune che Google non può sostituire. Una società civile ne ha bisogno perché nella crisi sono una risorsa per i cittadini, in particolare quelli più deboli, meno capaci di usare le tecnologie, in difficoltà con il lavoro. Sempre, esse sono una diga contro l’imbarbarimento, un’indispensabile infrastruttura democratica. Questo è il motivo per cui tutti i grandi paesi continuano a costruirne e se ne aprono molte perfino nell’Italia che non legge.

Partendo da questo presupposto la Pro Loco di Filiano, il Comune di Filiano e la Biblioteca comunale di Filiano organizzano un incontro dal titolo “La biblioteca come bene comune”. L’iniziativa avrò luogo sabato 23 novembre 2013 alle ore 18:00, presso il Centro sociale “Prof. G. Lorusso” in Filiano. L’incontro è suddiviso in due momenti complementari e sinergici tra loro.

Il primo ha lo scopo di mettere l’accento sul ruolo della biblioteca come risorsa della collettività il cui legame con il territorio è vitale per la sua sopravvivenza. La biblioteca che si apre al territorio, ai suoi bisogni ed ai suoi stimoli offrendo spazi e cercando sinergie. Biblioteca come bene comune, appunto.

Nel secondo sarà presentato il Fondo librario “Luciano Stolfi”. Se i libri si lasciano dormire, essi dormono e non parlano ma se si dà loro la dovuta considerazione i libri parlano e sanno dire molto, anzi tutto. Con questo spirito i familiari del defunto Luciano Stolfi – docente e socio della Deputazione di Storia Patria della Basilicata – hanno donato i volumi e le riviste della sua biblioteca personale alla Biblioteca comunale di Filiano, che già ricca di oltre seimila volumi, si è arricchita con questa donazione di oltre duemila libri.

L’incontro sarà aperto dall’introduzione del curatore dell’iniziativa, Vito Sabia.

Ai saluti del Presidente della Pro Loco di Filiano, Vito Filippi, e del Sindaco di Filiano, Giuseppe Nella, seguiranno gli interventi di: Giusi Macchia, archivista che ha curato la catalogazione del Fondo librario “Luciano Stolfi”, Giovanni Battista Bochicchio, assessore alla cultura di Filiano, Antonietta Claps, dirigente dell’Ufficio Cultura della Regione Basilicata che parlerà del Polo SBN Basilicata, a cui aderisce la Biblioteca comunale di Filiano e nel quale saranno inseriti tutti i volumi del fondo “Luciano Stolfi”.

Le conclusioni saranno affidate al prof. Antonio Lerra, Presidente della Deputazione di Storia Patria per la Lucania.

Sono previsti anche brevi interventi di familiari ed amici di Luciano Stolfi.

Durante l’incontro, Vito Stolfi ufficializzerà con il sindaco Nella l’atto di donazione alla Biblioteca Comunale di Filiano dei volumi personali del fratello Luciano Stolfi.

L’iniziativa è patrocinata – oltre che dalla Regione Basilicata – dall’UNPLI Basilicata, in quanto si inserisce nel contesto del progetto di Servizio Civile nazionale UNPLI per l’anno 2014. Il progetto denominato “Basilicata: mosaico di arte, cultura e natura da leggere e raccontare” vuole intervenire nell’ampio programma di sostegno, riscoperta e rinascita del territorio lucano, attraverso lo strumento privilegiato di analisi, di riscoperta, di stimolo al rinnovamento e risveglio storico-culturale che è il patrimonio documentario già depositato e conservato nelle biblioteche, nonché il patrimonio librario e documentario invisibile ossia non ancora messo a disposizione della comunità.