CONDIVIDI

Lavello – In un cine-teatro, quello di San Mauro di Lavello,stracolmo di gente, lo scorso 21 aprile, si è esibito con due ore di spettacolo Pino Campagna, il comico di Foggia, che per sette anni ha portato alla nota trasmissione televisiva di Zelig, la voce del Sud. Con questo spettacolo si sono conclusi gli eventi organizzati da Vidio Carbone di Melfi e Francesco Cicolella.”Presto- riferiscono i promotori- ripartiremo con altri”. L’inizio spettacolo di Campagna è stato in sordina, ma poi ha preso il sopravvento.

Si è presentato al pubblico dicendo: “ è difficile iniziare con un parterre gremito di gente. A Lavello sono stato per una festa in piazza, ma pioveva, rimandato lo spettacolo ad un altro giorno, pioveva di nuovo. Hanno pensato bene gli organizzatori ad invitarmi al chiuso, in un teatro. Nel primo giorno di Zelig, ho conosciuto Vanessa Incontrada, mi sono presentato in questo modo: “ mi chiamo Pino di Campagna”. Ho fatto il militare ad Alberobello, attorniato dai trulli, immaginate se l’avessi fatto in Egitto sulle Piramidi.

Adesso mi concentro e tiro fuori l’anima. Inizia con le battute: “ perché mia moglie va a fare la pipì in Municipio? Perché ha il bagno in…comune. Anche gli extracomunitari mi hanno conosciuto a Lavello. Ho portato delle slide, il primo: Fuggi da Foggia, ma no per Foggia, ma da…niente. Viviamo in una società dei “ejo”, e mi arrivano anche le richieste di amicizia, come quella da…Equitalia. Il titolo dello spettacolo.

Mi sono ispirato ad un libro del noto psichiatra Paolo Crepet, “I figli non crescono più” con chiaro riferimento ai figli di Brunetta.Da questo libro ho tratto alcuni monologhi: “ Il senso di colpa”. Pino in questo momento si prostra davanti al pubblico, chiedendo un applauso. Altri sensi di colpa sono:”torna all’ora che ti sembra giusto”, “quando metterai la testa a posto”. “I genitori ipercattolici “ sono quelli che a casa hanno l’acqua calda, la fredda e quella…santa. Stare addosso ai figli è un errore, frustrarli ed opprimerli non serve a niente.

Ci sono famiglie omoparentali, genitore 1, genitore 2 e genitore x ( quest’ultimo rappresenta l’amante). Differenze tra nord e Sud: “a Milano una mutanda firmata ,in via montenapoleone costa 400 euro, da noi a Melfi con questa cifra si comprano 400 mutante!” I matrimoni, a Milano durano circa due ore, da noi una giornata. A Milano mangiano alle 19,30, ho provato anche io, ma alle 23 ho ripreso a mangiare. La macarena tutti dicono che sia nata a S.Domingo, invece è nato nel sud, ogni gesto è tipico delle nostre parti. “La ripetizione delle stesse cose”: la lingua ha sempre un significato particolare, come quando chiedere l’indicazione di una via ad una persona che non la conosce, ma fa di tutto per indicarcela. “La Disoccupazione”: ho incontrato tre giovani a Foggia, 1 disoccupato, l’altro che aiutava il primo in questo lavoro ed il terzo che rispose: “ fanno tutto loro” ( fioccano applausi per Campagna). “Gli adolescenti di Ieri”: appassionati di musica vera. “Gli adolescenti di Oggi”: fanno musica di altro tipo, rap, hip hop,musica house, tecno.Prova Sound Check: Pino imita tutti gli strumenti musicali.

Di mamma vi è una sola: quando il figlio va a giocare, si sente rispondere: non correre” e quello che sta in panchina, si sente rispondere: “ non sudare”. La mia regione la conoscete bene, la Puglia, è lunga, ma attraversando le varie province si imparano varie lingue. A Foggia impari l’arabo, una lingua senza vocali: “è vnt-è venuto).A Barletta il francese. A Molfetta l’inglese. A Bari due lingue, l’americano ed il polacco. Pino Campagna non poteva finire lo spettacolo senza le sue famose battute: “ Papi ci sei?”, Ce la fai? Sei connesso?. Ovazioni di applausi per il comico foggiano.