CONDIVIDI
Lavello. Giornata  mondiale della terra
Lavello. Giornata mondiale della terra

Lavello, 22-05-2015 – L’Istituto Comprensivo I di Lavello (diretta dalla dott.ssa Lucia Scuteri) ha celebrato la Giornata mondiale della Terra (Earth day 2015) con la piantumazione di 5 querce nel plesso S. Anna, nell’ambito del Progetto Europeo Erasmus Plus, approvato per l’Istituto Comprensivo I di Lavello dalla Commissione europea dell’Istruzione. dal titolo “SAVE TODAY SURVlVE – TOMORRQW”. Un progetto esclusivo per la scuola di Lavello. Soddisfatta il dirigente scolastico, Lucia scuteri: “ Si ritiene utile ringraziare, per la cortese collaborazione, i seguenti stakeholders : L’Amministrazione Comunale di Lavello, L’I.C.S.2 di Lavello,L’I.I.S. “Solimene”, La Legambiente di Lavello, il vivaio “Glionna”, L’Azienda Astea”. Gli studenti hanno presentato i seguenti canti e musiche, dirette dai docenti di Musica: “Inno d’Italia” e ”Inno d’Europa”; Musica d’insieme:«immagine” e “Cantico delle Creature”. “Heal the world” e “11 mondo che vorrei”
“Ci vuole un fiore” e “Terra Terra”.

Dopo la piantumazione delle cinque querce, è seguito l’emozionante momento dell’abbraccio dell’albero. Questo è stato l’evento conclusivo di una serie di attività svolte durante il corso dell’anno, quali: lezioni nel settore della salvaguardia dell’ambiente tenute da esperti come l’ing. Barrese, responsabile dell’Astea Multiservizi, e la dott.ssa De Carlo di Legambiente; lo studio sulla saponificazione con realizzazione di piccole saponette con materie di riciclo, presso l’istituto “Solimene” di Lavello; la costruzione di materiale decorativo per Natale e Carnevale realizzato con materiale di recupero; studio e ricerche sulle energie rinnovabili conclusi con la pubblicazione di articoli e la realizzazione di prodotti multi mediai i inviati agli Istituti scolastici partners del Progetto europeo. Solo se riusciremo a realizzare una sinergica azione di uomini e donne consapevoli del risparmio energetico, della raccolta differenziata, della cura e attenzione verso la natura nostra madre, potremo sopravvivere domani: SAVE TODAY – SURVIVE TOMORROW!

E’ proprio in virtù di tale monito che gli studenti hanno ricordato, durante la celebrazione della Giornata mondiale della Terra, alcuni insegnamenti dei Capi Pellerossa: “Trattiamo bene la terra su cui viviamo: essa non ci è stata donata dai nostri padri, ma ci è stata prestata dai nostri figli”. “Questo noi sappiamo: la terra non appartiene a1l’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra”. “II grande peccato dell’uomo occidentale è essersi staccato dalla natura. dal suo ambiente. Per lui il sole, la luna, le stelle, i fiori, le piante, gli animali, non sono più né sorelle né fratelli. Dal cosmocentrismo è passato al teocentrismo ed è finito nell’antropocentrismo. Ma la natura espropriata e manipolata manifesta tutti gli effetti boomerang di un tale intervento. “Solo quando l’ultimo fiume sarà prosciugato, quando l’ultimo albero sarà abbattuto, quando l’ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia”.