CONDIVIDI
laghi di monticchio Marina Rea
laghi di monticchio Marina Rea

Laghi di Monticchio – Un 10 e 11 settembre da ricordare ai Laghi di Monticchio. Nella sala ricevimenti del Borgo Villa Maria, in occasione dell’evento “Il Culto Micaelico”, in ricordo dell’esperienza monastica benedettina nell’area di Monticchio Laghi, a cura dell’associazione “Arcadia” di Rionero in Vulture, in collaborazione con la pro-loco e l’Amministrazione Comunale di Rionero, ci sono state due serate con la presenza di due artisti di qualità, Marina Rea e Ermal Meta.

L’artista Marina Rei e la sua splendida voce, accompagnata dalla chitarra acustica di Claudio Toldonato, ha entusiasmato il numeroso pubblico presente. A presentare l’evento, il presidente dell’associazione Arcadia, Dr.Andrea Lapenna: “da tre anni che la nostra associazione cerca di valorizzare i Laghi di Monticchio con eventi di primo piano.

laghi di monticchio marina rea con gli organizzatori
laghi di monticchio marina rea con gli organizzatori

Un ringraziamento ai Beni Archeologici di Basilicata per il sito di S.Ippolito messo a disposizione per questo evento, ma la pioggia ci ha costretto a fare questo concerto nel ristorante-albergo Borgo Villa Maria, che ringraziamo per la disponibilità.Il nostro progetto tende alla valorizzazione dell’istmo dei due laghi vulcanici di Monticchio segue le orme dei monaci che per primi capirono la bellezza di questi posti, prima con l’edificazione del complesso Abbazia di S.Ippolito e poi con l’edificazione dell’Abbazia di San Michele Arcangelo.

Il progetto intreccia fede,arte e cultura di un territorio riportando sotto i riflettori due contenitori culturali carichi di suggestione e phatos”. L’assessore alla cultura del Comune di Rionero,dr.ssa Teresa Di Lucchio, ha aggiunto: ” un plauso alle associazioni che hanno collaborato a questo progetto che valorizza un genere musicale di qualità che ben si incastona nella bellezza incomparabile dei luoghi prescelti”.

Marina Rei, dopo il primo brano, ha detto: ” vorrei dire due parole,faccio questo lavoro da quando avevo 19 anni, sono cresciuta in una casa di musicisti.La musica è la mia vita, è qualcosa che va al di là degli stereotipi e al di là delle costruzioni.Fare musica non è come cantare, è qualcosa che parte ed arriva nell’anima.

Questa sera cercherò di farvi arrivare nei vostri cuori, quanto asserito”. Con la sua splendida voce, c’è riuscita in un’ora di spettacolo. Tra i numerosi presenti, Massimo Spadafina da Bari, non ha voluto mancare questo concerto, a spiegarlo è lui stesso: ” è dal 1995 che seguo Marina Rei nei concerti di Puglia e Basilicata. mi sono innamorata della sua musica e della sua bella e penetrante voce che ti entra nel profondo del cuore. Un vivo complimento agli organizzatori”.