CONDIVIDI

basilicata allagamentiMatera,2013-12-02 – Un Primo dicembre 2013 da non dimenticare. Nella provincia di Matera, il ciclone “Nettuno” ha completamente invaso le spiagge sotto i colpi di un mare molto agitato e gonfiato dal forte vento. Stessa situazione della città dei Sassi anche per i paesi di Policoro, Scanzano Jonico, Metaponto, Marconia, Pisticci, cioè, sottopassi allagati, stradine di campagna non percorribili e invase dal fango, mezzi della Provincia di Matera impegnati a pulire i canali di scolo laterali alle strade per far defluire l’acqua. Il sottopassaggio per i lidi a Policoro è completamente allagato e la strada transennata. Scuole chiuse domani in molti centri del Materano. A destare maggiore preoccupazione sono i fiumi e infatti, come è possibile vedere nelle foto allegate, il fiume Basento alle ore 14:30 ha notevolmente aumetato la portata di acqua e il livello si è alzato parecchio. Molti ponti e strade sono stati chiusi preventivamente. Alcuni tratti della Basentana sono presidiati.

Tra le varie criticità è da segnalare un incidente sulla Basentana all’altezza di Pisticci scalo, ma fortunatamente nessun ferito. Situazione stradale difficile anche nell’entroterra. Stigliano è raggiungibile (seppure a fatica) solo dalla ex SS 277. Problemi per raggiungere anche San Mauro Forte.

Una squadra della Provincia da ore sta lavorando per liberare sia la fondovalle Cavonica che la Provinciale San Mauro-Ferrandina-Craco da fango, melma e detriti. Scuole chiuse a Matera, Nova Siri, Policoro, Montalbano Jonico, Ferrandina, Stigliano, Rotondella, Pisticci, Marconia, Grottole, Miglionico, Aliano, Colobraro, Pomarico, Tricarico, San Mauro Forte e Valsinni