CONDIVIDI

Successo per la terza festa dell’albero.La Fidas Barile dona sangue e pianta alberi. Sono dieci i frassini donati e piantati nell’area comunale.

BARILE – Successo per la terza festa dell’albero promossa dall’associazione donatori volontari sangue Fidas Barile Onlus, da anni impegnata con attività sociali nella comunità. La manifestazione giunta alla terza edizione si è svolta ieri nel Giardino Ciriello di Barile ed è stata organizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, l’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, la Parrocchia Santa Maria delle Grazie e la ditta Mondo Verde di Nicola Crapolicchio. Protagonisti dell’evento sono stati i ragazzi delle classi quinta elementare e prima media della scuola del centro arbereshe vulturino, diretta dalla professoressa Tania Lacriola, sempre sensibile alle tematiche sociali ed ambientali. Quest’anno sono dieci gli alberi donati e piantati dalla Fidas Barile, presieduta da Nicola Grimolizzi, con il progetto educativo “Fidas dona sangue pianta alberi, un albero ogni nuovo giovane donatore”, teso a sensibilizzare le nuove generazioni alla cultura del dono e al rispetto dell’ambiente, puntando alla riduzione dell’impatto antropico.

fidas barileLa Fidas Barile rappresentata dai dirigenti Pasquale Volonnino, Jenny Duca, Antonio Colangelo, Nunzia Fano, Daniela Reddavide, Rocco Franciosa e Anna Maria Piarulli, in sinergia con il Comune e la scuola, attraverso il progetto educativo, in questi tre anni ha donato e piantato circa cinquanta alberi autoctoni nelle aree verdi comunali: Villa Madre Teresa di Calcutta, Piazza Unità d’Italia e Giardino Ciriello, convinta che “l’unico modo per salvare il pianeta terra è piantare alberi”. Alla cerimonia di piantumazione sono intervenuti il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Di Tolve, il parroco Don Francesco Distasi, l’insegnante Maria Carmela Di Lonardo, in rappresentanza dell’istituto Comprensivo, il responsabile della ditta Mondo Verde, Nicola Crapolicchio, il segretario amministrativo Fidas Barile, Rocco Franciosa e la vicepresidente Fidas Basilicata, Anna Maria Piarulli.

Durante la festa i ragazzi della scuola tutti in cerchio attorno all’albero, simbolo di vita, hanno illustrato i lavori svolti per l’occasione rimarcando l’importanza che riveste la cura ed il rispetto che ognuno deve avere per la natura, partendo da piccoli gesti come piantare alberi. La Fidas ha consegnato a tutti un decalogo sui motivi per cui è importante piantare alberi, rivolgendo un grazie all’Amministrazione comunale, al service Giuseppe Notario, all’Istituto Comprensivo, alla parrocchia e alla ditta Mondo Verde, per la buona riuscita della manifestazione, rinnovando l’invito alla prossima festa.