CONDIVIDI

Reliquia San RoccoVenosa, 23 Maggio 2015, a Santa Croce del Sannio (Bv) si è tenuto il Covegno Europeo del Santo Patrono della Cittadina Oraziana in cui la Confraternita Venosina, ha avuto l’onore di portare il processione la reliquia del santo (Vedi Foto). Un incontro unico per emozione e fedeltà spiega il Priore Ing. Perrotta Giuseppe, il sorteggio è stato davvero un toccasana per la nostra Confraternita che attualmente sta soffrendo molto lo spopolamento del paese e che necessita di ringiovanimento, grazie ad esso ed alla devozione di San Rocco siamo riusciti a presenziare ed a rappresentare con una bella delegazione la nostra Diocesi nonchè l’intera Basilicata.

Infatti, il Priore G.P., è il più giovane eletto alla massima carica e con la sua nomina molti innovamenti stanno accadendo all’interno della Confraternita di S. Rocco a partire dall’arrivo di nuovi giovani novizi fino al ritorno al passato per le processioni dove la devozione deve spadroneggiare rispetto ai festeggiamenti civili, infatti da quest’anno il Santo Patrono sarà condotto a spalla per le vie cittadine, facendo tramontare il rito del carro, vecchio quasi mezzo secolo. In conclusione la testimonianza di un novizio Leonardo Vella: “ Sono entrato nella Confraternita di S. Rocco, per nostalgia e mancanza del mio nonno defunto anche lui iscritto alla Confraternita, e sulla base di questo ricordo o meglio di questo dono tramandato dai nostri avi che dobbiamo dare seguito alla fede ed alla carità perché se noi giovani non ripercorriamo le orme del passato correggendo gli errori arriveremo veramente ad un punto di non ritorno; il mio grazie va al Priore Ing. Giuseppe Perrotta ed al Parroco Don Ferdinando Castriotti due volti giovani che lasciano intravedere qualcosa di nuovo per Venosa e i Venosini”