CONDIVIDI

Potenza – Uno “spazio” dedicato alla promozione e alla valorizzazione dei prodotti e delle eccellenze della Basilicata, in stretto collegamento con l’Ariston e quindi con il “cuore” del Festival di Sanremo, dall’8 al 14 febbraio: è l’obiettivo del progetto “SanremoSol”, ideato da G.Grande e presentato a Potenza nel corso di un incontro. In un hotel collegato con l’Ariston sarà realizzato uno spazio di circa 50 metri quadrati – un vero e proprio “salotto” con una porta sul palco sanremese, con tanto di “red carpet” – in cui saranno ospitati artisti e protagonisti della rassegna canora, e saranno presentati i prodotti lucani, con momenti di degustazione e confronto.

il prof Farina
Venosa il prof Farina con alcuni allievi per Sanremo durante le prove

Sempre in occasione della 66sima Edizione del Festival di Sanremo sarà dato spazio a quelle scuole, dall’8 al 10 febbraio, che si sono distinte in un ambito nazionale, come l’I.I.S.S. “Quinto Orazio Flacco”di Venosa, presieduta dalla prof.ssa Mimma Carlomagno. La scuola ha partecipato con una classe del Liceo Scientifico al concorso “Giovani Idee”lanciato ad EXPO 2015 (dove si è classificata IV a livello nazionale) dal tema “nutrire il mondo”, presentando un cortometraggio dal titolo significativo: “Lagane, Ceci e Aglianico, un poeta venosino Orazio, all’Expo di Milano”. inoltre, si esibiranno nell’ambito degli eventi sanremesi in formazione, un quintetto di cinque ragazzi che frequentano il 2° anno del Liceo Musicale “Q.O.Flacco” di Venosa coordinati dal Dirigente scolastico prof.ssa Mimma Carlomagno, l’assistente amministrativo Vania Liscio e il prof.Marino Rocco.

L’esibizione consiste nell’esecuzione di due Madrigali di Gesualdo da Venosa, originario del centro oraziano, conosciuto come il più grande madrigalista di tutti i tempi, e un medley di canzoni famose che hanno segnato la storia del Festival di Sanremo.I brani sono stati arrangiati in chiave moderna dal Prof.Walter Farina, Docente di musica e direttore d’orchestra del gruppo musicale venosino.