CONDIVIDI

GIST 2016Potenza – La Basilicata turistica si presenta, a questo appuntamento annuale, con risultati davvero straordinari: +16,5% di arrivi e +9,8% di presenze. Dati oltremodo positivi si registrano in tutta la Basilicata, con una crescita di attrattività segnalata dall’incremento percentuale del numero di arrivi sulla Costa Jonica +13%, Maratea +8,1%, Pollino +7,9% e da una crescita tumultuosa a Matera, capitale ormai indiscussa del turismo lucano e simbolo della nuova narrazione nazionale di un altro “Mezzogiorno”. Con oltre il 40% di turisti in più rispetto all’anno precedente, Matera si conferma la velocista lucana. La “Basilicata bella scoperta” non è dunque un claim ma un’acquisizione nell’immaginario del turismo nazionale e non solo, in cui, accanto all’effetto Matera 2019, determinante nella sua definitiva affermazione, si raccoglie un lavoro pluriennale frutto dell’impegno degli operatori turistici e degli organismi e delle Istituzioni preposte alla promozione (la crescita dei flussi turistici negli ultimi 8 anni è infatti pari al 33%). Anche il 2016 si prospetta come un anno ricco di promesse e l’opportunità commerciale della Bit di Milano costituirà un primo segnale in questa direzione. “A partire da uno stand rinnovato nel layout e nel messaggio – dichiara il D.G. dell’APT Basilicata Gianpiero Perri – messo a disposizione degli operatori locali per la gestione delle loro attività di business, la Basilicata turistica punta ad offrire un’immagine di sé antica e contemporanea, che dà conto della peculiarità paesaggistica di questa antica terra e, al contempo, della sua vocazione odierna di luogo di produzione culturale e di un sistema di ospitalità coerente con le aspettative del viaggiatore contemporaneo”. A dare un’interpretazione artistica dei “Volti della Basilicata” è l’artista lucano Silvio Giordano, già protagonista alla Milanesiana 2015.

“E in questa prospettiva – aggiunge Perri – la Basilicata turistica parte dalla consapevolezza che un ciclo nuovo si è aperto dopo l’investitura di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019 e che, al fattore scoperta si aggiunge ormai il fattore aspettativa in termini organizzativi e di qualità complessiva dell’offerta. Tutta la filiera dell’ospitalità si va predisponendo a raccogliere questa sfida”.

Accanto alla ricca proposta di Matera, l’occasione della Bit consente di presentare, in stretta connessione con la Capitale Europea della Cultura 2019, la variegata offerta di storia, cultura, mare, natura e di esperienze uniche.

Alle nuove forme di fruizione del paesaggio e della storia culturale che hanno caratterizzato alcune delle novità proposte in questi anni, si aggiunge quest’anno il grande spettacolo sull’acqua sulla diga di Senise che racconta le origini della Magna Grecia.

Tra le attività in programma alla BIT, spicca la presentazione dell’Annuario 2016 curato dal GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica, in collaborazione con l’APT: uno strumento di comunicazione utile alla stampa di settore e non solo, che quest’anno si presenta con Matera in copertina e tante informazioni sulla Basilicata.

La conferenza stampa di presentazione dell’Annuario 2016 è in programma giovedì 11 febbraio alle 13.30, presso la sala Libra del centro fieristico di Bit a Rho, a cui prenderanno parte anche le rappresentanze istituzionali di Regione Basilicata, Apt e Comune di Matera.

Nell’occasione verrà inoltre presentato il Calendiario 2016, principale strumento di pubblicizzazione delle tradizioni, eventi ed appuntamenti che scandiscono i diversi mesi dell’anno della proposta turistica lucana. Oltre che in formato cartaceo, il Calendario 2016 è fruibile anche in formato digitale sul portale www.basilicataturistica.com, e si avvale di approfondimenti e commenti sui canali social, vero punto di forza della promozione turistica in questi anni.