CONDIVIDI

Venosa (Pz), 26 aprile 2012 – L’Associazione Galleria 25 di Venosa torna ad aprire le porte del suo spazio espositivo all’arte contemporanea, con una mostra di opere selezionate del maestro Ezio Farinelli, esponente di rilievo della “nuova figurazione” italiana. Il vernissage dell’evento è in programma per domenica 29 aprile, a partire dalle ore 19.30, e vedrà la presenza dello stesso artista. Nato a Rieti nel 1937, Ezio Farinelli vive ed opera a Roma dal 1960. Artista in continua evoluzione, negli anni Sessanta ha fatto proprie suggestioni impressioniste, spostandosi, poi, nel decennio successivo verso l’utilizzo di tecniche espressioniste. Molto importanti sono state le frequentazioni romane, che lo hanno portato a conoscere pittori del calibro di Pietro Annigoni, Eliano Fantuzzi, Ugo Rambaldi, Renato Guttuso e Marcello Avenali. La diretta conoscenza con l’arte contemporanea e la combinazione di tali stimoli con quelli provenienti dall’arte classica e rinascimentale e dalle grandi lezioni dell’Ottocento e Novecento, gli hanno permesso di sviluppare uno stile personale e di proporsi a partire dalla fine degli anni ‘80 con eleganti rappresentazioni in bilico tra realismo e astrattismo. Farinelli sa farsi apprezzare particolarmente per il tratto elegante del disegno e per la straordinaria maestria nel gestire gli impasti cromatici, che appaiono sempre irruenti e luminosi. A permettere ciò una originale tecnica di stesura dei colori sulla tela, detta “combustione”, da lui messa a punto a partire dal 1975. Attraverso tale procedimento i pigmenti naturali dei colori-base sono trattati con fonti di calore, in modo da farli sciogliere direttamente sulla tela e da poterli poi lavorare tramite un raffreddamento controllato, che permette di ottenere splendide dissolvenze cromatiche.
Le opere più note di Farinelli sono i suoi ritratti di figure femminili, colte in momenti di assoluta sensualità oppure in atteggiamenti teneramente materni. Il suo occhio si sofferma in particolare sulla piacevolezza dei corpi e dei volti, riuscendo ogni volta a trasmettere allo spettatore un’intensa raffinatezza attraverso sublimi ed evanescenti espressioni. Sullo sfondo una molteplicità di colori intensi e vivi, che richiamano forme irreali e visioni suggestive ed esaltano la bellezza muliebre.
La mostra allestita presso la “Galleria 25” sarà visitabile fino al prossimo 25 maggio, nell’orario di apertura dalle 17.30 alle 20.30, tutti i giorni escluso il lunedì.