CONDIVIDI
IPSIA DI VENOSA Portato a termine il progetto manutenzione
IPSIA DI VENOSA Portato a termine il progetto manutenzione

Venosa (PZ), 06/12/2014 – Il settore di manutenzione ed assistenza meccanica finanziato dall’Apof-il di Venosa e realizzato grazie all’impresa “Impianti Tecnologici Perrotta” e di alcune sue aziende fornitrici spopola tra gli alunni dell’IPSIA di Venosa. Non c’è detto più adeguato del “repetita iuvant” per quanto riguarda l’IPSIA di Venosa, infatti anche quest’anno l’istituto diretto diligentemente dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Mimma Carlomagno, con la collaborazione della responsabile dell’Ipsia, prof.ssa Antonella Sinisi ha dato l’ok per il progetto che porta alla formazione dei suoi alunni nel settore della manutenzione ed assistenza tecnica. Il progetto interamente finanziato dall’Apof-il di Venosa, è stato realizzato sotto la direzione della dottoressa Fabrizio ancora una volta dall’impresa Perrotta di Venosa con il tutoraggio del giovane Ing. Giuseppe che nonostante gli insoluti dello scorso hanno ha sposato in pieno la causa realizzando una squadra di ragazzi quasi pronti per il mondo del lavoro. “I ragazzi, spiega l’ing. Perrotta, è vero che sono dal punto di vista culturale ad un livello base, motivo di insensata derisione da parte della cultura popolare locale, ma non hanno niente da invidiare agli studenti degl’altri istituti, in quanto già in dote di capacità lavorative quasi degne delle migliori maestranze”.

“La particolarità di quest’anno, spiegano gli assistenti tecnici dell’istituto Basile e Pacella, consiste nel fatto che i ragazzi si sono prodigati per il bene futuro della scuola installando parzialmente il loro laboratorio di saldatura, un locale pieno di ben € 80.000,00 di scatole contenenti solo attrezzature e che ora, continuano gli assistenti, grazie all’ostinazione dell’ingegnere e del suo team sta assumendo qualcosa di concreto. “L’ingegnere Perrotta sostiene: “ il merito è mio sol al 30%, in quanto in primis è frutto del lavoro dei ragazzi e poi il grazie va ad una azienda in particolare la Stabile spa azienda produttrice di condotti fumari che non solo ha aperto le sue porte agli studenti dell’istituto tecnico oraziano, illustrando tecniche lavorative e impartendo non solo nozioni tecniche ma anche il segreto di come poter gestire un azienda nata da zero e diventata una delle più importanti, sinonimo di grazie ed efficienza, nel settore; ma anche si è fatta garante di offrire a costi vantaggiosissimi il materiale per il completamento del laboratorio di saldatura”.

Alcuni ragazzi a fine progetto, spiegano: “ora è inutile fare “il pianto del coccodrillo” perché alcuni di noi per bocciatura si arresteranno nella corsa al mondo lavoro ma siamo orgogliosi di aver dato forma al nostro laboratorio di saldatura e di aver avuto un esempio illustre come il signor. G. Stabile, titolare di una azienda colosso, che, indovinate un po’, ha come titolo di istruzione il diploma di un istituto tecnico. Con la speranza che l’Apof-Il e la provincia di Potenza finanzino questi progetti e l’acquisto del materiale per il completamento del nostro laboratorio e che ci arrivino professori con idonea figura professionale che ci permettano di capire al meglio macchinari e tecniche noi ringraziamo tutti per quanto regalatoci”.