CONDIVIDI
Reportage foto gruppo di Roma  sul percorso dei templari
Reportage foto gruppo di Roma sul percorso dei templari

Forenza, 2013-05-15 – Tra leggende, miti e prove incontrovertibili, si è concluso la Tre giorni sui templari in Basilicata. Condotto dalle guide turistiche abilitate della Quadriga di Venosa (Antonietta e Sonia Mollica), l’insolito tour ha lambito alcuni centri della Basilicata, esplorando abbazie, castelli e cattedrali che custodiscono ancora indelebili ed evidenti testimonianze della presenza dei Pauperes commilitones Christi templique Salomonis, meglio noti come i Cavalieri del Tempio. Alcuni cartigli, rinvenuti rocambolescamente grazie alle ricerche eseguite da uno studioso milanese, hanno svelato molti misteri ed arcani, suffragando così l’ipotesi della nascita in Lucania di Ugo de’ Pagani, fondatore dell’Ordine dei Templari. Questo insolito itinerario medievale ha consentito al gruppo di Roma di ripercorrere i solchi tracciati dai cavalieri dalla croce rossa patente e, la storia e le storie dei Templari, sono venute ad intersecarsi inevitabilmente con le conquiste normanne di Roberto il Guiscardo d’Altavilla, con i Concili papali convocati a Melfi capitale del ducato di Puglia e Calabria e con l’impero plurietnico di Federico II di Svevia. Come scrisse il semiologo Umberto Eco nel suo romanzo Il pendolo di Foucault…«I Templari c’entrano sempre».

Lorenzo Zolfo