CONDIVIDI

Venti opere per cinque artisti in mostra fino al 2 agosto negli spazi di Casa Cava.

panta reiMatera – È stata inaugurata sabato scorso a Matera dall’associazione culturale “In Arte Exhibit” la mostra di pittura “Panta Rei”, collettiva degli artisti Antonio Caramia, Gianluca Cavallo, Leonardo Leone, Pasquale Palese, Roberto Schembri, allestita all’interno dei suggestivi ambienti di Casa Cava, nel Sasso Barisano. Hanno partecipato al vernissage Angelo Telesca, presidente dell’associazione “In Arte Exhibit” ed editore della rivista specialistica “In Arte”, Cristiana Elena Iannelli, storico dell’arte e curatrice della mostra, e Stefano Zoccali, neo assessore con delega all’ambiente del Comune di Matera. Sono venti le opere che rimarranno esposte fino al prossimo 2 agosto, rappresentative dei percorsi artistici dei singoli autori, ognuno in continua evoluzione e frutto di una costante ricerca creativa, alla quale l’artista è spinto dalla propria stessa natura, simile in questo a tutti gli esseri e le cose esistenti nell’universo, sottoposti alla legge inesorabile del mutamento, secondo un principio espresso dal filosofo Eraclito di Efeso attraverso il celebre aforisma a lui attribuito, appunto “panta rei” come il titolo della mostra.

Come spiegato dalla curatrice, l’immagine del “panta rei” esplicita la condizione dell’artista, che genera continuamente forme diverse d’espressione, alla ricerca di un proprio stile, se pur riconoscibile e immediato, contaminato parallelamente dal nuovo, in un eterno scorrere.  Il pugliese Antonio Caramia dà forma ad isole-paesaggi sospese in modo surreale tra cielo e terra e avvolte da un’atmosfera magica e senza tempo, che stimola qualsivoglia associazione della mente. Il campano Gianluca Cavallo compie una riflessione che dal colore e dalla grande dimensione lo conduce verso dimensioni minuscole nelle figure in bianco e nero che abitano le sue tele. Leonardo Leone, anche lui pugliese, esprime la propria creatività accostando tra loro colori puri, secondo una tecnica derivata dal Pointillisme francese, evocando un clima di candore quasi fiabesco. Il lucano Pasquale Palese gioca con le forme, creando figure modellate da geometrie complesse, memoria delle scomposizioni di natura cubista, condotte da un cromatismo acceso e brillante. Roberto Schembri, siciliano, restituisce nelle sue tele l’intimo sapore del quotidiano, che si manifesta con naturalezza e nelle più singolari espressioni su volti ritratti con un realismo quasi fotografico.

“Panta Rei” è l’ultima in ordine di tempo di una serie di iniziative organizzate dall’associazione “In Arte Exhibit” in diversi centri lucani allo scopo di coniugare la promozione del territorio con la diffusione della conoscenza della cultura artistica in tutte le sue forme. La mostra sarà visitabile presso Casa Cava tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (ingresso 3 euro).