CONDIVIDI

cus-Potenza-300x300.jpgPotenza – Festa doveva essere e festa è stata. Domenica scorsa il CUS Potenza Rugby ha chiuso la sua stagione straordinaria con la quattordicesima vittoria in altrettante partite anche se quest’ultimo sigillo è stato portato a casa “a tavolino” visto che il Messapia Mesagne, compagine contro la quale i leoni dovevano scontrarsi, non si è presentata ma ciò non ha certo impedito che la giornata fosse una grande festa. Vista la gradevole giornata e la bella cornice di pubblico accorsa al campo scuola di macchia Romana, il coach dei leoni potentini Giovanni Passarella ha dato modo a tutti i componenti della rosa di potersi divertire giocando una partita vera, diretta egregiamente dal Sig. Sisto. Constata l’assenza del Messapia, il direttore di gara si è reso disponibile ad arbitrare la partita che ha visto affrontarsi due squadre composte dagli atleti del CUS Potenza. La cronaca della partita si può riassumere in un’unica parola: divertimento. È stato un match vero fatto di belle azioni, fisico al punto giusto ma al contempo tutti gli atleti si son divertiti e il pubblico ha potuto assistere comunque ad una partita di buon livello agonistico e condita da ottime azioni di gioco. Alla fine degli 80’ minuti è stata festa grande. Tutti assieme, giocatori e pubblico si sono riuniti di fronte ad un sontuoso terzo tempo fatto di paste al forno, birra, chiacchiere e tanto, tantissimo divertimento. La stagione sportiva 2014/2015 per i leoni CUS Potenza Rugby è stata una lunga cavalcata che, come detto, hanno centrato 14 vittorie su 14 partite disputate.Escludendo il match di quest’ultima domenica contro il Messapia che non assegnava punti in quanto valevole solo per l’omologazione del campionato, il posto nella classifica finale occupato dal CUS è il  secondo. I punti finali portati a casa sono 43 punti (11 in più rispetto allo scorso campionato) frutto di ben 32 mete che in termini di punti segnati porta a 379 punti e solo 93 subiti; questo dato fa si che il Potenza Rugby sia la miglior difesa di tutto il torneo. Mattatore di questa stagione è stato Rocco Di Melfi, con 8 mete messe a segno; inoltre lo stesso Di Melfi ha ricevuto proprio domenica scorsa il premio “Atleta del mese – marzo 2015” vinto nel contest messo in essere dal portale Basilicatasport.

Un stagione quindi da incorniciare e forse irripetibile per coach Passarella e soci ma siamo certi che i cussini vorranno sempre migliorarsi e soprattutto, portare in alto e con orgoglio il leone simbolo della città e animale che rappresenta al meglio la filosofia di un gruppo di amici straordinario.