CONDIVIDI

cus potenza2Potenza, 2013-11-18 – Nella partita contro la capolista Bari, il CUS Potenza Rugby, nonostante la sconfitta per 41 a 0, sfodera una prestazione maiuscola, migliorando nel gioco aperto e nell’attitudine al combattimento nei punti d’incontro, rispetto alla prestazione di domenica scorsa nel derby col Matera. Il match è stato giocato in maniera gagliarda dai leoni, salvo poi cedere alla distanza contro la maggior resistenza fisica dei baresi.

Nella splendida cornice dell’Arena della Vittoria, il match inizia con un Bari pronto a far di un sol boccone dei potentini ma i ragazzi di mister Passarella sin dai primi minuti riescono a difendersi bene. I primi 15 minuti sono di sostanziale equilibrio con le Tigri che attaccano e i leoni che si difendono con ordine, costringendo più volte il Bari al fallo. La supremazia però della capolista esce al 20’ quando l’estremo biancorosso riesce a varcare la linea di meta lucana, 5 a 0. Il Potenza continua comunque a difendersi e cerca più volte, con Ligrani prima e Grippa poi, ad infrangere il muro difensivo barese. In più di un’occasione i leoni hanno avuto l’opportunità di poter segnare una meta ma tutti i tentativi sono stati vani. Al contrario il Bari riesce a segnare ancora una volta nel corso del primo tempo e chiuderlo in vantaggio per 12 a 0.

La seconda frazione inizia col Bari deciso a chiudere la partita, ed infatti passano solo 10 minuti ed il Bari va in meta. Dopo la terza segnatura i lucani cominciano ad annaspare e coach Passarela comincia la girandola delle sostituzioni. L’enorme spesa di energie fatta nel primo tempo ed i colpi ricevuti, si fanno sentire sulle gambe dei lucani che mano a mano cominciano a perdere brillantezza e di questo ne approfitta il Bari che si dimostra squadra di rango e riesce ad andare in meta altre 4 volte. Al triplice fischio finale dell’ottimo Sig. Antonicelli, il Bari chiude la partita a suo favore per 41 a 0.

“Rispetto alla partita col Matera ci sono stati segni di miglioramento generale ma il Bari si è dimostrato un avversario davvero di livello alto – è stata la dichiarazione post partita di mister Giovanni Passarella – Nel primo tempo siamo riusciti a tenere testa alla capolista ma poi la maggior prestanza e preparazione fisica dei biancorossi ci ha soprafatti nell’ultimo quarto di partita. Dobbiamo ancora lavorare, e tanto, sulle fasi statiche soprattutto nelle touche che in partita non hanno per niente funzionato. Ora abbiamo una domenica di riposo per recuperare tutti gli acciaccati e preparare al meglio la partita casalinga con i Draghi BAT del 1° dicembre prossimo e per cercare, così, di interrompere questa striscia negativa di risultati.”

Onore e merito infine alle Tigri Bari che da squadra di rango quali sono, si sono dimostrati avversari ostici ma corretti e leali

Questo il Potenza sceso in campo:

D’Andrea – Rado – Basilio – Sampogna – Marsico – Ligrani – D’Amato – Esposito – Buchicchio (cap) – Lotito V. – Grippa – Ligrani – Lotito G. – Pergola – Galante L. A disposizione: Gerardi, Volturno, Rofrano, Pacella, Guarino*, Mazzeo, De Rosa G.

*(esordiente)

Risultati e classifica provvisoria dopo la quinta giornata:

Rugby Club Granata – Omnia Bitonto Rugby: 10-0 (1-0)

ASD Rugby Matera – Falchi Torremaggiore Rugby: 92-0 (14-0)

Tigri Bari Rugby – CUS Potenza Rugby: 41-0 (7-0)

Draghi BAT – Cus Foggia Rugby : 19-7 (1-1)

Tigri Bari Rugby: pt. 21 (pen. -4)

Rugby Club Granata: pt. 13

ASD Rugby Matera: pt. 13

Draghi BAT: pt. 9 (pen. -8)

Omnia Bitonto Rugby: pt. 7

Cus Foggia Rugby: pt. 5 (pen. -8)

Falchi Torremaggiore Rugby: pt. 0

CUS Potenza Rugby: pt. 0 (pen -8)