CONDIVIDI

cus potenza2Potenza – Continua inesorabile la marcia del CUS Potenza Rugby che nell’ottava giornata del campionato di serie C2 Appulo – Lucano, valevole anche come prima giornata del girone di ritorno, batte a domicilio un coriaceo Rugby Club Granata per 23 a 12, al termine di una partita molto fisica e di grande agonismo, restando così ancora imbattuta in questo torneo. Partenza sprint questa volta degli ospiti che subito mettono la partita sul piano fisico ma il Potenza c’è e regge. La veemenza degli ospiti nei primi minuti costringe la difesa nero verde a diversi falli ma il calciatore ospite non centra i pali. Ripresisi dai primi minuti di assestamento, gli uomini di Passarella cominciano ad alzare il loro baricentro di gioco ed attaccano a testa bassa. La difesa dei Granata regge ma commette diversi falli; da due penalty concessi nasce il primo vantaggio a favore dei padroni di casa, grazie all’infallibile Vincenzo Lotito che piazza in mezzo i pali; 6 a 0. Gli ospiti hanno un sussulto di orgoglio e grazie all’indisciplina dei lucani e al piede del loro calciatore, mettono tra i pali la punizione del 6 a 3. Il Potenza non molla e rimette il piede sull’acceleratore e al 30’ nasce l’azione della meta lucana, l’unica della partita: da un’incursione potente degli uomini della mischia nero verde, la palla viene portata a 5 metri dalla linea di meta ospite, due rapidi pick and go mettono a dura prova la difesa granata che si sfalda e si crea così superiorità al largo; grazie all’ottimo handling di tutta la linea arretrata dei tre quarti la palla arriva a Michele Ligrani che riesce a schiacciare oltre la linea bianca, Lotito V. non trasforma e il risultato si porta sull’11 a 3. Prima della fine del tempo, c’è spazio ancora per l’indisciplina dei nero verdi che permette ai Granata di piazzare ancora e di portare il risultato sull’11 a 6. La seconda frazione di gioco inizia sulla falsa riga del primo tempo, ovvero con gli ospiti che partono a tamburo battente che nei primi minuti, sempre grazie all’indisciplina del Potenza, piazzano 2 punizioni che segnano il sorpasso, 11 a 12 ma anche il cambio di registro dei potentini. Nell’ultimo quarto di partita infatti è monologo lucano fatto di touche vinte e rubate, di mischie combattute e di un gioco corale efficace. I padroni di casa arrivano diverse volte vicino alla linea di meta ma non riescono a mettere a segno la zampata finale, salvo però piazzare altri 4 calci di punizione, uno con il solito Vincenzo Lotito e 3 con Alfonso Lombardi che fissano il punteggio sul 23 a 12

“E’ stata una partita dura e maschia ma non per questo meno bella delle altre – ha dichiarato, a fine partita coach Giovanni Passarella, gli ospiti hanno da subito spinto per metterci in difficoltà dal punto di vista fisico ma abbiamo retto alla grande. Poi quando abbiamo deciso di cambiare marcia i risultati si sono visti, meta e punizioni a favore. Ora vogliamo chiudere questo 2014 bene e quindi ci prepareremo al meglio per il difficilissimo impegno di domenica prossima a Bitonto contro l’Omnia.”

Questo il Potenza sceso in campo:

Pacella (1) – Rado (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Sampogna (5) – Ligrani (6) – Di Melfi (8) – De Rosa (7) – Buchicchio (cap.) (9) – Lotito V. (10) – Grippa (11) – Galante N. (12) – Pergola (13) – Scavone (14) – Lotito G. (15)
A disposizione: Bitella (16), Basilio (17), Lombardi M. (18), Racina (19), Smaldone (20), Lombardi A. (21), Giosa (22).

Risultati e classifica dopo l’ottava giornata:

CUS Potenza Rugby – Rugby Club Granata: 23-12 (1-0)
Murgia XV Rugby – Salento Rugby: 50-3 (8-0)
Artas Rugby Brindisi – Messapia Mesagne: 6-24 (0-4)
Omnia Rugby Bitonto – Meridiana San Severo: 20-0 (4-0)*
*non disputata per rinuncia San Severo

Murgia XV Rugby: 32 pt.
CUS Potenza: 26 pt. (pen. -8)
Messapia Mesagne: 19 pt. (pen. -8)
Artas Brindisi: 17 pt.
Rugby Club Granata: 17 pt.
Salento Rugby: 11 pt.
Omnia Bitonto: 11 pt. (pen. -4)
Meridiana San Severo: 0 pt.