CONDIVIDI

Potenza – I leoni nero verdi del CUS Potenza Rugby continuano a ruggire e questa volta lo fanno in maniera davvero convincente; infatti dopo la prova opaca offerta sul campo dell’Omnia Bitonto, dove i lucani si erano imposti con un solo calcio di punizione, domenica scorsa hanno invece offerto una prova superba sul campo federale di Trepuzzi, dove hanno battuto con un perentorio 74 a 5 la compagine del Messapica Rugby. Con l’affermazione in terra salentina, la striscia di vittorie consecutive dei cussini si allunga e sale a 23, regalando così l’ennesima soddisfazione a tutto l’ambiente Universitario ed a tutti i fan e sostenitori, BCC di Laurenzana e Nova Siri in primis.

Cus Potenza Rugby
Cus Potenza Rugby

Il match inizia con il Potenza concentrato e ben messo in campo e che, sin da subito, fa la voce grossa sia in mischia chiusa che nel campo aperto. La determinazione e la concentrazione di capitan Vincenzo Lotito e compagni si concretizza già al 3’ quando Giuseppe Esposito si infila magistralmente nelle maglie difensive messapiche e schiaccia; la meta non viene trasformata, 0 a 5. I lucani continuano nel loro gioco martellante ma dal canto suo il Messapica cerca di difendersi come può e ripartire. L’unica distrazione in tutti gli 80 minuti di gioco costa la meta ai lucani che, al 9’, si fanno cogliere impreparati su una punizione battuta velocemente nel cuore dei 22 nero verdi e così il risultato si porta sul 5 a 5. La segnatura del Messapica non fa altro che aumentare il ritmo di gioco del CUS che ritorna a testa bassa nella metà campo avversaria.

L’enorme pressione sia in attacco che soprattutto in difesa fa sì che il gioco dei lucani sia fluido e incisivo. All’11’, dopo una rapida ruck, Pasquale Basilio riesce a rompere un paio di placcaggi e planare in meta; per il giovane seconda linea, alla sua prima stagione con il CUS Potenza, si tratta della prima meta in assoluto; capitan Lotito trasforma e si va sul 5 a 12. La musica non cambia e il Potenza attacca a tutto organico; al 17’ è la volta di Graziano De Rosa che con grande forza fisica, sbaraglia diversi avversari e va in meta, che non viene trasformata e punteggio va sul 5 a 17. Nella seconda metà del primo tempo vanno in meta anche capitan Vincenzo Lotito, al 24’, e Stefano Pergola, al 31’; lo stesso capitan Lotito trasforma la propria meta ed il risultato del primo tempo si ferma sul 5 a 29.

Coach Passarella chiede ai suoi di non abbassare la guardia e di continuare a giocare aggressivi sia in attacco che soprattutto in difesa e il secondo tempo si rivela un monologo nero verde. Apre le danze il giovane mediano di mischia Gabriele Giordano che schiaccia oltre la linea bianca al 47’, meta non trasformata e punteggio che va sul 5 a 34. Tra il 50’ e il 60’ è uno scatenato Stefano Pergola a far lievitare il punteggio con ben 3 mete messe a segno al 51’, al 58’ e al 60’, tutte e tre straformate da capitan Lotito e punteggio che schizza sul 5 a 55. Nell’ultimo quarto di gara, coach Passarella opera diversi cambi con i quali fa il suo esordio assoluto Daniele Volturno, giovane ala alla sua prima apparizione in maglia nero verde. Il gioco dei leoni potentini continua ad essere molto incisivo in tutte le fasi, sia statiche che dinamiche e il premio sono altre tre marcature, al 65’ con Giuseppe Lotito, al 76’ con Rocco Di Melfi e allo scadere nuovamente capitan Vincenzo Lotito, che trasforma due mete su tre e fissa così il punteggio sul 5 a 74.

“Sono molto soddisfatto del gioco espresso dai miei ragazzi – ha dichiarato a fine match coach Giovanni Passarella – Dopo la prestazione senza nerbo offerta a Bitonto avevo chiesto ai miei una reazione di orgoglio ma soprattutto di carattere e determinazione e il risultato di oggi ci dà ragione. Siamo stati molto bravi nella fase difensiva, abbiamo lottato su ogni singolo pallone e di ciò ne ha giovato il nostro gioco che è tornato quello di sempre. Abbiamo comunque ancora molto da lavorare in vista dei prossimi match che saranno, come del resto tutti quelli sin qui disputati, molto combattuti.”
Ora domenica di riposo per i cussini che ritorneranno a giocare domenica 21 febbraio, al Campo Scuola di Macchia Romana, quando ospiteranno il Salento Rugby.

Questo il Potenza sceso in campo:
Mussuto (1) – Becce (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Basilio P. (5) – Rado (6) – Di Melfi (8) – De Rosa (7) – Giordano (9) – Lotito V. (cap) (10) – Giosa (11) – Ligrani (12) – Pergola S. (13) – Grippa (14) – Lotito G. (15)
A disposizione: Gerardi D. (16), D’Andrea (17), Bitella (18), Racina (19), Benedetto (20), Volturno (21), Buchicchio (22).

Risultati e classifica dopo l’undicesima giornata:
Draghi BAT – Murgia Rugby: 0-33 (0-5)
Panthers Modugno – Salento Rugby: 0-51 (0-9)
Omnia Bitonto – Granata: 13-3 (2-0)
Messapica Rugby – CUS Potenza Rugby: 5-74 (1-12)

CUS Potenza: 36 pt. (pen. -4)
Salento Rugby: 26 pt. (pen. -4)
Murgia XV Rugby: 26 pt. (pen. -4)
Rugby Club Granata: 25 pt. (pen. -4)
Omnia Bitonto: 23 pt. (pen. -4)
Messapica Rugby: 15 pt.
Draghi BAT: 2 pt. (pen. -4)
Panthers Modugno: 0 pt.