CONDIVIDI

cus-potenzaPotenza – Altra storica domenica per il CUS Potenza Rugby che espugnando per la prima volta nella storia il Comunale di Aradeo, conquista la sua sesta vittoria su sei partite, battendo con un perentorio 21 a 0 la locale formazione del Salento Rugby. Buchicchio e compagni scendono in campo determinati e concentrati e i primi minuti fanno capire subito che partita sarà per i lucani. Dopo solo 2 minuti Vincenzo Lotito prova a mettere tra i pali una punizione da posizione favorevole ma manca il bersaglio; dopo soli 5 minuti ci riprova e questa volta non sbaglia, 0 a 3. Il CUS attacca a tutto organico e impedisce ai salentini di passare la metà campo. Forti di una mischia superiore, sia in fase statica che nei punti d’incontro e di una touche perfetta, i leoni imbastiscono belle azioni come quella della meta di Pasquale Ianniello: dopo una bella touche, Buchicchio apre veloce su Vincenzo Lotito che fa il break e supera la difesa avversaria che però recupera e placca l’apertura lucana; dopo altre due rapide ruck la palla arriva nuovamente a Lotito V. che scarica su Pacella, lo stesso pilone gioca un ottimo 2 contro 1 con Ianniello che ricevuta la palla s’invola in meta, Lotito V. non trasforma e siamo sul 0 a 8. Il Potenza ha ancora fame e marca nuovamente al 18’ quando dopo una mischia giocata dai leoni sulla propria linea dei 10 metri, la palla arriva ad un onnipresente Lotito V. che calcia deliziosamente dietro la linea di difesa salentina, Jari Grippa intuisce tutto e raccoglie la palla, battendo sul tempo l’ala avversaria, involandosi verso l’area di meta del Salento, Lotito V. trasforma e il punteggio va sullo 0 a 15. La formazione di casa reagisce e i lucani, complice anche un po’ di rilassatezza, cominciano a mancare di lucidità e incisività soprattutto in attacco. La difesa nero verde regge e costringe al fallo i salentini; da due punizioni messe a segno da Lotito V., al 28’ e a 34’, si arriva così al risultato della prima frazione di gioco, ovvero 0 a 21.

Nel secondo tempo la musica non cambia e il Potenza continua nella sua martellante azione con la mischia e con le incursioni velenose dei tre quarti. Per tutta la seconda frazione di gioco è un monologo lucano e il Salento cerca disperatamente di portare qualche punto in cascina ma i lucani sono perfetti a non permettere nessuna segnatura. Rammarico tra le fila nero verdi per due mete non assegnate dal direttore di gara, a Giuseppe Esposito al 60’ e a capitan Buchicchio al 70’ che avrebbero concesso il punto di bonus offensivo, ma alla fine degli 80’ il risultato recitava 0 a 21

“Sono molto soddisfatto del gioco espresso dai miei ragazzi – ha dichiarato, a fine partita coach Giovanni Passarella – Abbiamo giocato una partita perfetta soprattutto per attitudine mentale. Siamo stati capaci di lottare su ogni pallone ed abbiamo difeso alla grande. Abbiamo molto da migliorare, soprattutto in attacco ma la base è buona per preparare il difficilissimo impegno casalingo di domenica prossima contro il Mesagne.”

Questo il Potenza sceso in campo:

Pacella (1) – Rado (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Sampogna (5) – Ligrani (6) – Di Melfi (8) – De Rosa (7) – Buchicchio (cap.) (9) – Lotito V. (10) – Grippa (11) – Ianniello P. (12) – Pergola (13) – Scavone (14) – Lotito G. (15)
A disposizione: D’Andrea (16), Basilio (17), Santarsiero* (18), Ianniello C. (19), Racina (20), Benedetto (21), Giosa (22).

(*esordiente)

Risultati e classifica dopo la quinta giornata:

Salento Rugby – CUS Potenza Rugby: 0-21 (0-2)
Messapia Mesagne – Rugby Club Granata: 20-19 (3-3)
Artas Rugby Brindisi – Omnia Rugby Bitonto: 26-16 (4-1)
Murgia XV Rugby – Meridiana San Severo: 31-0 (5-0)
*sospesa al 18 1°pt. per mancanza di giocatori del San Severo

Murgia XV Rugby: 23 pt.
CUS Potenza: 17 pt. (pen. -8)
Messapia Mesagne: 14 pt. (pen. -8)
Artas Brindisi: 12 pt.
Rugby Club Granata: 12 pt.
Salento Rugby: 11 pt.
Omnia Bitonto: 6 pt. (pen. -4)
Meridiana San Severo: 0 pt.