CONDIVIDI

Ripacandida (PZ) – Su un bellissimo manto erboso, apprezzato da giocatori e dirigenti ospiti, il Candida Melfi fatica a battere un indomito Salandra, squadra compatta a battagliera. A decidere la partita, al 71’ un tiro angolato di Lomio ( fino allora evanescente) che va a finire nell’angolino basso alla destra di Ciccimarra, pur tuffatosi per impedire il gol. La cronaca: al 2’ Grasso recupera palla su un avversario, a tu per tu con Cicimarra, manda incredibilmente a lato. Rispnde il Salandra, al 4’ Calciano al tiro dai 20 mt, palla fuori porta. Al 13’ in area locale, incerta uscita di Propato che non trattiene la palla che va a finire a Castellano che serve Nasca ad una conclusione finita tra i piedi dei difensori locali. Al 20’ sugli sviluppi di un lungo lancio di Larotonda, Moccia al volo, palla di poco oltre la traversa. Al 25’ su lungo fallo laterale di Maiorino (buona la sua prova oggi), Grasso, in area ospite, pur trattenuto dall’avversario conclude a rete, l’arbitro assegna il rigore che viene magistralmente realizzato dallo specialista Moccia. Al 30’ Larotonda da pochi passi dalla porta conclude male, dopo un lungo fallo laterale di Maiorino.

Al 33’ Castellano pareggia per gli ospiti: Su punizione di Bollettieri, per atterramento di Nasca, Castellano, tra un nugolo di giocatori, svetta più alto di tutti e di testa realizza. Al 35’ Ciccimarra compie un miracolo su un colpo di testa di Lovecchio, smarcato da Cappiello. Nella ripresa da segnalare al 49’ un tiro su punizione di Moccia parato da Ciccimarra. Al 52’Nasca, una spina nel fianco avversario, in area avversaria invece di concludere passa ad un…fantasma. Dopo 3’ conclude di poco oltre la traversa ed al 58’ da pochi passi si fa deviare in angolo una conclusione ravvicinata da Maiorino ed impegna Propato ad una difficile parata. Al 65’ su angolo di Moccia, Nardozza di testa colpisce a colpo sicuro, ma Tarquilio, a portiere superato, sulla linea salva.

Al 70’ Loriso ( rientra dopo un lungo stop) supera due avversari, entrato in area, spreca. Al 71’ Lomio con il suo splendido tiro da oltre 20 metri regala una vittoria ai locali. Al 77’ Rinaldi ad un tiro ravvicinato, il portiere mette in angolo.All’80’ Moccia impegna Cicimarra ad una parata in due tempi. All’82’ tiro ravvicinato di Cappa, Smaldone ci mette una pezza e devia in angolo.All’85’ su cross di Moccia, Maiorino davanti la porta di testa mette fuori. Moccia viene colpito involontariamente dal pallone in pieno volto, a fine partita viene portato in ospedale sotto osservazione. Nei 5’ di recupero il Salandra ha la possibilità di pareggiare, al 93’ Calciano da pochi passi dalla porta conclude, Lomaestro è sulla traiettoria e sventa il pericolo. Al triplice fischio finale della brava Dintrono, sollievo per i giocatori, tifosi e dirigenti del CandidaMelfi.

CANDIDAMELFI 2
SALANDRA 1
CANDIDAMELFI:Propato,Lomaestro,Maiorino,Carretta,Cappa,Larotonda,Moccia, Cappiello (al 66’ Loriso),Grasso ( al 58’Rinaldi), Lomio, Lovecchio (al 58’ Nardozza). A disp:Vona,Lecaselle,Cicchiello,Amoroso. All: Bisceglia.
SALANDRA: Ciccimarra, Colaci,Pipio,Tarquilio F.P.Giasi,Smaldone, Calciano, Tortorelli,Nasca,Bollettieri,Castellano. A disp:Lauria,Tubito,Tantone,Montemurro,Goydarzhy;Latronico.All:D’Adamo.
Arbitro:Dintrono di Atella. Assistenti:Pacella di potenza,Asquino di Rapolla.
Marcatori: al 25’ Moccia (rigore); al 33’Castellano; al 71’Lomio.
Note:spettatori circa 500. Il CandidaMelfi ha giocato gli ultimi 10’ con un uomo in meno, Moccia ha ricevuto una pallonata in pieno volto ed ha dovuto lasciare il campo anzitempo.