CONDIVIDI

tavole palatinePotenza, 02-10-2014 – Lunedì 6 ottobre, alle ore 11, nella sede dell’APT Basilicata a Potenza, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’undicesima edizione del “Festival della Filosofia in Magna Grecia”, che, grazie alla collaborazione avviata tra l’omonima associazione campana e l’Agenzia di Promozione Territoriale, dal 13 al 16 ottobre per la prima volta approda anche in Basilicata con il titolo “UNO”. Divenuto itinerante dal 2012, il festival raggiunge i luoghi dell’approdo dei greci in Italia e nel resto d’Europa per celebrare la vocazione culturale della Magna Grecia. In Italia è l’unico Festival della Filosofia dedicato agli adolescenti, un evento di approfondimento culturale con una spiccata connotazione sociale: la divulgazione della filosofia, in forma esperienziale, tra gli studenti dei licei. La manifestazione consente inoltre di mettere insieme proposte culturali e di marketing territoriale attraverso la riscoperta e la riqualificazione della realtà in cui si svolge.

Sarà Metaponto il luogo di riferimento di questa edizione, in cui i ragazzi coinvolti, come una sorta di déjà vu, avranno la possibilità di scoprire e approfondire la filosofia in uno dei centri propulsori della filosofia. Le attività avranno inizio, e si concluderanno, proprio presso l’area archeologica di Metaponto e prevedono passeggiate, laboratori e dialoghi filosofici – oltre a spettacoli di musica – che toccheranno anche Matera, Aliano e il Monastero di Santa Maria d’Orsoleo, a Sant’Arcangelo.

Il tema della quattro giorni lucana è “UNO”, “che rimanda ai pitagorici, dunque alla presenza di Pitagora e di Ippaso da Metaponto – spiega Giuseppina Russo, presidente dell’associazione “Festival della Filosofia in Magna Grecia” – per condividere lo spirito del luogo in cui è nata una delle scuole pitagoriche”. “UNO – riprende Russo – come principio che unisce il tutto, quell’arché elaborato da Pitagora e che lui, appunto, chiama UNO, avvicinandosi al concetto numerico”. “L’iniziativa – aggiunge – è un’occasione di rinascita del filosofare nell’antico territorio della Magna Grecia, a partire dall’area archeologica di Elea-Velia, luogo simbolo del pensiero filosofico occidentale”.

Dieci mila gli studenti coinvolti negli anni, mille quelli che nella quattro giorni arriveranno in Basilicata dalle scuole di tutta Italia, trenta saranno selezionati tra i licei classici e scientifici lucani.

Alla conferenza stampa saranno presenti Gianpiero Perri, Direttore Generale dell’Apt, Patrizia Minardi, Dirigente regionale dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici, Antonio De Siena, Soprintendente per i Beni Archeologici della Basilicata, Giuseppina Russo, Presidente dell’Associazione Festival della Filosofia della Magna Grecia e Salvatore Ferrara, Direttore Scientifico.