CONDIVIDI

Forenza (PZ), 20 aprile 2012 – Nell’ambito della mostra collettiva di pittura “Sacre Visioni”, in corso fino al 3 maggio presso il Convento del SS. Crocifisso di Forenza, le giornate del 18 e 19 aprile hanno visto la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Vincenzo Solimena”, con i quali sono stati organizzati degli incontri didattici da parte della struttura organizzativa dell’Associazione ARCA, editrice della rivista “In Arte” e promotrice della manifestazione.L’iniziativa, sostenuta dal Dirigente d’Istituto prof. Lilia Allamprese e dal Sindaco di Forenza Francesco Mastrandrea, ha previsto un percorso di avvicinamento all’arte sacra, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo delle capacità percettive e critiche dei ragazzi. In questo modo la mostra “Sacre Visioni” ha potuto configurarsi come un’occasione di studio e di riflessione, costruita lungo i sentieri del gioco, dello scambio di idee, dell’analisi, per andare oltre la mera fruizione di un prodotto culturale qual è l’opera pittorica. Grazia alla coniugazione tra didattica, arte e storia locale, ai giovani visitatori, suddivisi in gruppi e accolti nella sala del refettorio, è stata raccontata la storia del convento francescano, spiegando le caratteristiche principali e peculiari del luogo in cui si trovavano. Si è passati poi ad illustrare i principali segni e simboli dell’arte sacra, attività propedeutica alla visita vera e propria, che ha permesso ai ragazzi di osservare le opere a carattere sacro esposte lungo il perimetro del chiostro, con la possibilità per i più grandi di segnalare la loro opera preferita. A conclusione della visita guidata i ragazzi sono stati invitati a tornare a vedere la mostra in compagnia di genitori, parenti o amici, nei giorni di apertura al pubblico di venerdì, sabato e domenica, oppure in occasione della cerimonia di premiazione dei vincitori, che avverrà nel giorno della festa del Crocifisso, molto sentita a Forenza, quando all’autore dell’opera prima classificata verrà assegnato un premio in denaro di 500 euro.