CONDIVIDI
Presidente Orefice
Presidente Orefice

Minori (SA) – La XX edizione del Gusta Minori, la kermesse spettacolar-gastronomica che animerà la ridente cittadina costiera dal 26 al 28 agosto, si avvale quest’anno del prezioso contributo di Slow Food Campania, attraverso la Condotta Costa d’Amalfi e l’Alleanza Slow Food dei Cuochi e dei Pizzaioli, coadiuvata da Italia Catering di Salvatore Filosa. Durante la tre-giorni di fine agosto, quindi, i suggestivi vicoletti, gli slarghi e gli scorci più suggestivi di Minori faranno da vetrina d’eccezione per tutte le eccellenze della gastronomia campana: un’occasione imperdibile per conoscere, apprezzare e gustare i tanti prodotti di nicchia del nostro territorio. Dalla tradizionale pasta a mano al limone sfusato amalfitano, dal caciocavallo podolico ai latticini di bufala, dalla colatura di alici di Cetara al fior di latte di Agerola, dalla cipolla ramata di Montoro ai ceci di Cicerale, senza tralasciare il pecorino laticauda, gli antichi pomodori di Napoli, il caso muscio bagnolese ed i fagioli dente di morto di Acerra: un tripudio di sapori, insomma, che delizieranno i palati ed allieteranno la vista e l’olfatto, per un’esperienza sensoriale a 360 gradi.

La novità di quest’anno, quindi, è costituita dalla possibilità per il visitatore di scegliere tra due percorsi gastronomici differenti.

Nel centro storico di Minori, a partire dalle 19,30, tutti a tavola nella Città del Gusto per assaporare piatti tipici della tradizione costiera, magistralmente preparati dai gestori dei bar, ristoranti, paninoteche e pasticcerie minoresi. Dall’antipasto al dessert, si potrà personalizzare il proprio menù a seconda dei propri gusti. Parteciperanno alle serate del 26, 27 e 28 agosto i ristoranti “Giardiniello”, “Libeccio”, “A’ Ricetta”, “La Locanda del Pescatore”, “Antares” e “La Botte”, i bar “Mansi”, “52”, “Birilla”, “Midnight”, “Crystal”, “Caffè Umberto” ed “Alessandro De Riso”, la paninoteca “O’ Sarracino”, la macelleria “Mandara” e le pasticcerie “Gambardella” e “Sal De Riso”.

Sul Lungomare California, invece, sarà allestita l’Isola Slow Food con un piccolo mercato dei produttori ed un percorso degustazione a cura della Condotta Slow Food Costa d’Amalfi che, ogni sera, proporrà specialità tipiche campane realizzate da pizzaioli e chef provenienti da tutto territorio regionale.

Si parte venerdì 26agostocon l’Osteria“‘A luna rossa” di Bellona (CE),“Maeba” di Ariano Irpino (AV),“Gli Scacchi” di Caserta Vecchia (CE),“Mariterraneo” di Salernoe“Nonna Nannina” di Cava de’ Tirreni (SA) oltrealle pizzerie “Genuino” di Nola (NA),“San Francisco”di Tramonti (SA) e“Tre voglie” di Battipaglia (SA).

Sabato 27 sarà la volta di“Al Vecchio Mulino”di Teano(CE),“Le Nuvole di Villa Signorini” di Ercolano (NA),“Paribiosteria” di Paestum – Capaccio(SA),“Le due torri” di Presenzano (CE), “Hostaria Bacco”di Furore(SA) con la partecipazione delristorante“M’ama” di Praiano (SA) e delle pizzerie“Degusta” di Avellino, ‘O pizzaiuolo Guglielmo Vuolo di Eccellenze Campane di Napoli. Partecipa,inoltre, sia come Osteria che come Pizzeria “Nonna Nannina” di Cava de’ Tirreni (SA).

Domenica 28, infine, chiuderanno la kermesse “Hostaria Bacco” di Furore (SA),“Pascalò” di Vietri sul Mare (SA),“La bettola del gusto” di Pompei (NA),“Tabernola Il Clanio” di Teverola (CE) e “Taberna del Principe” di Sirignano (AV), insieme alle pizzerie dell’Alleanza“Da Zero” di Vallo della Lucania (SA),“Le parule” di Ercolano (NA) e“Haccademia” di Terzigno (NA).

Non mancheranno, poi, i Laboratori del Gusto, altra iniziativa targata Slow Food, destinati sia ai più piccoli (pasta, legumi e pomodori) che agli adulti (birre artigianali, vini e grani antichi), per imparare ed apprendere in modo semplice e conviviale attraverso l’esperienza diretta, valorizzando la diversità delle culture, dei saperi, delle competenze e dei punti di vista.

Andrea Ferraioli
Andrea Ferraioli

“Non potevamo ignorare l’invito arrivato dal Sindaco di Minori Andrea Reale di portare Slow Food nel cuore della manifestazione enogastronomica clou della Costa d’Amalfi. Per noi sarà l’occasione di esprimere tutti i valori della nostra associazione.” – afferma con entusiasmo Andrea Ferraioli, fiduciario della Condotta Slow Food Costa d’Amalfi – “In primis l’amicizia. Al GustaMinori ci sarà il gemellaggio tra le tre condotte vicine. Costa d’Amalfi con il fiduciario Andrea Ferraioli, Monti Lattari con Feliciana Fontanella e Agro Nocerino Sarnese con Marco Contursi. Sarà l’occasione di condividere le esperienze di produttori e chef.

Le conoscenze. Tutte le sere alle 18 per i più piccoli e alle 19 per i più grandi gli esperti del gruppo educazione di Slow Food Campania si esibiranno, con sapere misto a leggerezza, nella difficile missione di infondere i saperi che permettono di riconoscere ciò che è buono, pulito e giusto.

La comunità del gusto. A partire dal primo giorno cuore del Gusta Minori sarà un piccolo mercato dei produttori. Ci sarà tutto quello che di buono, pulito e giusto viene prodotto in Campania e non solo. Perché insieme ai produttori Campani ci sarà la Basilicata con una piccola delegazione proveniente da Matera. Una occasione unica per conoscere tanti piccoli produttori che fanno parte dei presidi Slow Food o delle comunità del cibo.

Il gusto. In questa edizione delGustaMinori Slow Food presenterà un menù preparato dagli chef aderenti alla Alleanza Slow Food e provenienti da tutta la Campania. Un menu semplice ma ricco di prodotti di grande qualità e dove gli chef faranno mostra della loro bravura e creatività.

Siamo felicissimi di rendere speciale questa edizione del Gusta Minori.” – continua Andrea Ferraioli

– “Vogliamo creare al suo interno un piccolo “Salone del Gusto” con laboratori per grandi e piccini e produttori da ogni parte della Campania e della Basilicata. Ma quello che maggiormente ci interessa è ricreare quella curiosa e contagiosa atmosfera di fratellanza e amicizia che a Torino è di casa e che si produce quando si incontra la gente di Slow Food, quella gente che ogni giorno lavora per produrre, trasformare, cucinare prodotti di pregio qualitativo e valore sociale e che noi vogliamo assolutamente proteggere e valorizzare.”

“Slow Food Campania coinvolgendo chef e pizzaioli dell’Alleanza intende dare un forte contributo culturale alla manifestazione “Gusta Minori” cui siamo onorati di partecipare.” – dichiara Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania e Basilicata – “La narrazione del cibo è imprescindibile e chef e pizzaioli della rete Slow Food sono maestri nel raccontare le storie che si nascondono dietro gli ingredienti che utilizzano e reinterpretano. La narrazione sarà protagonista anche durante i momenti didattici dedicati a bambini ed adulti in cui conoscendo meglio il nostro cibo i partecipanti scopriranno che aumenta anche la piacevolezza nel degustarlo.”

Infine,tutti gli ospiti che consegneranno al Punto Informativo la scheda di gradimento del Gusta Minori opportunamente compilata con suggerimenti, osservazioni e consigli, riceveranno in omaggio un pacco di pasta offerto dal Pastificio Antonio Amato di Salerno, sponsor della manifestazione.