CONDIVIDI

carabinieri1 Matera, 2013-01-28 – Un uomo di 57 anni e’ stato arrestato a Grassano (Matera) dai Carabinieri per tentato omicidio dopo aver aggredito il titolare di un bar, 37enne. Il presunto movente e’ la vendetta per una denuncia fatta nei suoi confronti con una pendenza giudiziaria ancora in corso. Il barista e’ stato malmenato l’altra notte mentre chiudeva il suo locale. L’aggressore si e’ presentato con il volto nascosto dal cappuccio del giubbotto e da uno strofinaccio da cucina. Brandendo un martello da carpentiere, piu’ volte ha tentato di colpire il malcapitato che, pero’, e’ riuscito a difendersi, a disarmarlo ed a metterlo in fuga. Subito dopo ha dato l’allarme ai Carabinieri che hanno avviato le indagini. Sul luogo sono stati trovati una bottiglia in plastica con della benzina ed un tovagliolo di carta che, secondo i Carabinieri, avrebbero potuto essere utilizzati per dare fuoco alla vittima. I sospetti si sono subito indirizzati verso il 57enne che e’ stato arrestato in casa sua. Sul suo corpo e’ stata rilevata la presenza di inequivocabili escoriazioni e di sangue, ritenuti riconducibili ai segni della colluttazione avvenuta poco prima. A casa e’ stato trovato anche un giubbotto che la vittima ha riconosciuto. Il barista, nel frattempo, e’ stato medicato in ospedale ed e’ stato dimesso con una prognosi di sette giorni.Fonte: Adnkronos