CONDIVIDI

omicidio-matera-fermato-il-cognato-di-una-delle-due-vittimeGorgoglione (Mt), 05/29/2014 – I cadaveri di due giovani allevatori, di circa 30 anni, sono stati trovati stamattina, dentro un’automobile, in un terreno alla periferia di Gorgoglione, in provincia di Matera.I due sarebbero stati uccisi da colpi di arma da fuoco. La segnalazione è arrivata da una persona che ha chiamato il 112 dopo aver notato l’auto in un terreno alla periferia del paese. La scientifica sta procedendo con i primi rilievi sul luogo del ritrovamento. 

I Carabinieri hanno fermato e stanno interrogando un agricoltore, di circa 30 anni, di Gorgoglione (Matera), accusato di aver ucciso stamani due allevatori con un fucile da caccia. I due sono stati colpiti mentre erano all’interno di un fuoristrada, con cui si stavano recando nei campi. Il fermato è il cognato di una delle due vittime: secondo le prime informazioni, il duplice omicidio potrebbe avere come movente anche motivi passionali.

“Tu non c’entri, a te non ti ammazzo”: sono queste le parole che l’assassino – ora in stato di fermo – avrebbe detto a un terzo uomo che era nel fuoristrada con i due allevatori uccisi stamani in un terreno al confine tra Gorgoglione e Cirigliano (Matera). Il testimone è quindi scappato dopo il duplice omicidio. I Carabinieri hanno già ascoltato anche altre persone per far luce sui motivi alla base del duplice omicidio.Fonte: www.si24.it