CONDIVIDI

“In un momento particolare come quello attuale, il contributo di idee e di responsabilità di ciascun politico e sindacalista è fondamentale, per costruire e condividere percorsi e strategie capaci di conferire vigore al duro sentiero della ripresa economica anche in Basilicata. In questo senso, anche il contributo di una parte politica d’opposizione è indispensabile, per dare concretezza ed efficacia ad ogni scelta. Per tale motivo, riteniamo opportuno che il presidente del consiglio regionale della Basilicata, Vincenzo Folino, ritiri l’annunciata querela nei confronti del consigliere regionale del PdL, Mario Venezia, e si ripristini il normale dialogo politico/istituzionale nelle aule politiche e non in quelle dei tribunali”.
È quanto sostiene il segretario regionale dell’UGL Basilicata metalmeccanici, Giuseppe Giordano il quale “si dice certo che la responsabilità dei singoli potrà esprimere i valori e i contenuti della collegialità del civile confronto politico all’interno dell’intero Consiglio regionale, che oggi vive unitariamente a tutto il sindacato con intensità e responsabilità, l’urgenza di assicurare un supporto concreto alle imprese, alle famiglie, ai lavoratori e ai disoccupati. Folino sia il presidente di tutti, e lo dimostri aprendo un franco confronto politico. Siamo solidali con Venezia – afferma
Giordano- e sconcertati per l’accaduto, ritenendo che l’esponente del PdL abbia solo ed esclusivamente espresso una critica politica legittima. Oggi non serve alla gente della Basilicata diatriba istituzionale, è necessario ampliare la visione ‘solidale’ del lavoro per dare sostegno a chi si sta cercando un’occupazione e per chi l’ha persa, in particolare per i lavoratori in età avanzata che rischiano di rimanere esclusi dai processi produttivi. Il disagio sociale a cui assistiamo giornalmente dimostra che bisogna agire immediatamente. La crisi in Basilicata si fa sentire, ci sono vertenze importanti tra cui quella che riguarda il mercato dell’auto, attualmente in crisi, e Venezia è stato uno dei ‘pochi’ ad interessarsi del settore. La regione ha bisogno di lavoro non di querele – conclude il segretario dell’UGLM, Giordano, in particolare ha bisogno di occupazione. Mettiamo a frutto le nostre idee senza chiacchiere e clamori. La vicenda occupazionale della regione è seria, occorre da
parte di tutti, a cominciare da me, grande senso di responsabilità”.

Ufficio stampa UGL Basilicata