CONDIVIDI
GINESTRA festa patronale in onore della Madonna di Costantinopoli
GINESTRA festa patronale in onore della Madonna di Costantinopoli

Ginestra, 2013-05-22 – Martedì di Pentecoste.Si è rinnovata la festa in onore della Madonna di Costatinopoli, protettrice del paese. Dopo la santa messa officiata dal parroco don Francesco ( durante l’omelìa ha detto: “questa comunità di origine arbereshe festeggia la Madonna di Costantinopoli, venuta dall’Oriente. In suo onore gli albanesi, che fondarono Ginestra, costruirono una cappella in suo onore. La tradizione popolare dice che la Madonna andò in sogno ad un contadino al quale additò il luogo dove avrebbe trovato la sua immagine dipinta. Ci sono ancora comunità arbereshe in Basilicata, che pur celebrando ancora con il rito greco, hanno una forte devozione verso la Madonna. Questa comunità ha scelto Maria come sua protettrice, una scelta giusta perché la Madonna viene sempre ascoltata dal Figlio. Di Maria si parla pochissimo nel Vangelo. Sempre defilata, ha sempre interiorizzato dentro”), amministratore parrocchiale, la statua lignea del 1600 della Madonna di Costantinopoli è stata portata in processione per le principali vie del paese accompagnata dalle note musicali del complesso bandistico “G.Albergo” di Venosa. La Madonna è ritornata nella sua casa, il Santuario, riaperto al culto lo scorso 19 maggio, dopo 10 anni di chiusura.Nel santuario, zia Fiorina Petagine ha invocato preghiere in lingua arbereshe di aiuto alla Madonna per la comunità di Ginestra. Un ringraziamento va anche a padre Luigi Di Bari che nei giorni scorsi ha festeggiato i 60 anni di sacerdozio.

Lorenzo Zolfo