CONDIVIDI
ginestra-venosa-buche-a-cielo-aperto
ginestra-venosa-buche-a-cielo-aperto

Venosa – Nei giorni scorsi è stato inaugurato un tratto dell’Oraziana, che collegherà velocemente l’area del Vulture con il venosino, la sua ultimazione è prevista per fine anno 2016.

Ma l’ultimo tratto di strada, una volta finita l’Oraziana, per raggiungere Venosa ( chissà perché!), poco più di un chilometro, la si percorrerà attraverso l’attuale strada provinciale n° 10 IV tronco, che è in condizioni pessime: dislivelli, buche, incrinature e manto stradale irregolare.

Proprio nella giornata dello scorso 19 novembre, una Panda è uscita fuori strada, per evitare una buca ed a causa del fondo stradale umido, nello stesso punto in cui alcuni anni fa, morirono due giovani.

Solo spavento per le due occupanti del mezzo, ma tanti danni per l’automobile. Di questa situazione si è interessato anche il presidente del Consiglio Regionale, Franco Mollica che ha invitato la Provincia, nella persona dell’Ing. Angelo Barbano, responsabile area nord della Provincia,a mettere in sicurezza questo tratto di strada, ecco la risposta ricevuta: “ sarà fatto a fine lavori dell’Oraziana.

Il nuovo manto stradale arriverà fino alla rotonda dell’acquapark di Venosa”. Automobilisti, attenzione per un altro mese e mezzo!