CONDIVIDI
Ginestra-Don Biagio Intana di Rapolla
Ginestra-Don Biagio Intana di Rapolla

Ginestra (PZ) – Lo scorso 19 ottobre nella Chiesa Madre di San Nicola Vescovo, c’è stato l’insediamento del nuovo parroco. E’ don Biagio Intana di Rapolla. Ad accogliere il nuovo parroco, tanta gente, il Sindaco, il vice Sindaco ed alcuni familiari. Prima della celebrazione della Santa Messa, l’accoglienza è stata fatta da Cristina Caputo: “la comunità di Ginestra oggi si tinge di altri colori e profumi, è una comunità in festa la nostra per l’accoglienza del nuovo parroco. Ringraziamo profondamente il Signore che ha ascoltato le nostre preghiere. Caro don Biagio ti accogliamo con emozione, gioia e speranza, aiutaci a crescere nella fede, a perseverare in essa, a non scoraggiarci nelle difficoltà, aiutaci ad essere chiesa secondo la volontà del Padre. Ti affidiamo, don Biagio, in particolare i nostri giovani che hanno conosciuto momenti di smarrimento in questi ultimi anni…sii per loro il Giovanni Battista, così da indicargli la strada da percorrere per seguire il Maestro e vivere finalmente il loro sogno in pienezza e profondità. Ebbene don Biagio siamo pronti a pregare, lavorare, camminare con te”. Don Biagio, abbastanza emozionato ha aggiunto: “cari fratelli e sorelle in questa emozione del primo incontro vogliamo invocare l’amore di Dio per noi.

Un momento di ringraziamento dove nessuno è escluso per chi vuole vivere in amore. Amare sempre e comunque nella vita. Nessuno ci da la medicina. Oggi mi sento di amare per vivere in comunione con questa comunità. Facciamo diventare preghiera il nostro stare qui. Dal nostro cuore nasca il desiderio intimo di essere dei figli della mano paterna di Dio. Supplichiamo la Vergine Maria per queste intenzioni. Diciamoci: buon cammino”. Il Sindaco, dott. Giuseppe Pepice ha salutato l’arrivo di questo parroco: “con grande gioia l’intero consiglio comunale ti accoglie. La nostra è una comunità ricca di potenzialità, basta cercarle. Abbiamo bisogno di una guida spirituale che sappia ascoltare le esigenze delle varie fasce di età, soprattutto quella dei giovani in difficoltà e senza lavoro”.Saverio Pipolo ha chiuso gli interventi: “don Biagio il nostro è un benvenuto che viene dal profondo del nostro cuore. Per tre anni siamo stati guidati da navigatori fuori rotta. Questo vuoto è stato in parte colmato dalla presenza costante di Anna Pepice che non ha fatto mai mancare la Parola del Signore e la comunione agli anziani del paese, sostituendosi degnamente all’assenza di un parroco stabile.Ti affidiamo le due splendide chiese, meta di tanti visitatori”. Don Biagio svolgerà il suo mandato pastorale anche presso l’ospedale CROB di Rionero in Vulture.In serata nell’oratorio San Domenico Savio momento di festa per don Biagio con tutta la comunità di Ginestra.