CONDIVIDI

Ginestra – La Scuola Primaria del centro arbereshe ha festeggiato lo scorso 16 giugno l’insegnante elementare, Pasquale Di Biase, dopo 30 anni ininterroti di insegnamento. Presenti, il dirigente scolastico, Pasquale Covella, ex colleghi (Ida Chiarito, Gianni Petrelli),autorità civili (Sindaco Pepice e vice Sindaco Pompa), e tutto il personale in servizio  e naturalmente i suoi alunni, quelli di 2^, 4^ e 1^.La responsabile della scuola, Teresa Parisi, ha tracciato il profilo e gli anni vissuti con Di Biase: “ avrò con me sempre il tuo sorriso e la tua dolcezza. Certe volte il Pof, il Pif, le circolari ci stravolgevano, ma tu stavi sempre tranquillo. Quando ti ho conosciuto avevi negli occhi sempre un velo di malinconia perché con te lavorava una collega che ti tormentava con Ave Maria e i cinque misteri. Con l’arrivo del nuovo dirigente scolastico Covella, rampante e ruspante, ti sei ripreso. Oggi intorno a te c’è questo cerchio dell’amore.I tuoi consigli, validi e sinceri, sono stati sempre utili. Riuscivi a farti voler bene anche gagli alunni irrequieti. Hai compiuto il tuo mandato educativo con grande dedizione. Sei stato davvero un maestro speciale, che si è guadagnato un posto privilegiato nella vita”. Un video, dal titolo: Pensionato lo è chi pensionato lo fa,ha tracciato i momenti siginficativi dell’insegnamento di Pasquael Di Biase. Balletti e recite dei suoi alunni hanno integrato la festa. E’ stato consegnato dai suoi allievi un diploma con su scritto: “grazie per averci guidati con amore e pazienza a diventare cittadini”. La collega A.Latorraca, insieme a Petrelli, ha eseguito alcune scenette teatrali  divertenti ed ha riferito: “ci lasci un grande esempio di frammenti di vita”. L’altra collega R.Consiglio ha aggiunto: “caro Pasquale, collega mite e silenzioso che mai disturba, sei sempre stato dolce e disponibile e pieno di consigli. Hai sempre camminato con le tue gambe. Ti consiglio di pensare al passato per breve tempo e di vivere nel presente. La felicità la troverai ad ogni passo”. Ida Chiarito: “abbiamo lavorato insieme per 20 anni, sei stato un maestro stimato da tutti”. Sonia Mollica da Venosa: “Pasquale è stato il mio tutor durante l’anno di prova a Ginestra, mi ha trasmesso con la sua saggezza l’importanza dei piccoli momenti della vita”. Il Sindaco, dott. Giuseppe Pepice, prima di consegnargli, insieme al vice Sindaco, Fiorella Pompa, una targa-ricordo, ha concluso gli interventi: “sento il dovere di ringraziare Pasquale, un pezzo di storia per la comunità di Ginestra”. Pasquale Di Biase ha ringraziato: “ dopo 30 anni di insegnamento mi sento parte integrante di questo paese. Vado in pensione senza gioia e con un po di tristezza, ma con la consapevolezza di aver lasciato un segno incisivo nella comunità educante di questo paese”. Rivolto ai colleghi ha aggiunto: “ Mi mancherete tutti, siete stati una parte integrante della mia vita, nessuno può cancellare sentimenti di affetto e di stima, grazie Teresa, per il tuo coraggio e la tua determinazione; mi mancherà la poesia ed la vena artistica di Antonia; Rosalba e la sua profondità nei discorsi di fede; Anna ed i suoi ammonimenti e consigli; Liliana, il suo spirito di sacrificio e la sua dedizione agli altri; Giovina, giovane e di una apertura mentale già matura; Costanza e Angela e le loro capacità culinarie”.

Lorenzo Zolfo