CONDIVIDI

Ginestra  – Lo scorso mese di Maggio nell’ambito del progetto: “Legalità, Palermo chiama la Basilicata”, la scuola elementare di Ginestra ha partecipato alla manifestazione di Barile, scelta tra le otto città italiane, per ricordare le vittime della mafia ed a ultimazione di questo progetto, una gita fuori porta: “Legalità e consapevolezza” alla fiumara dell’Arcidiaconata, sulla strada provinciale Ginestra-Barile.

Ginestra bambini della scuola elementare a Barile presenti
Ginestra i bambini della scuola elementare a Barile presenti

La situazione trovata dagli alunni ed insegnanti accompagnatori è stata penosa! Nonostante il divieto di gettare rifiuti con tanto di cartello del Comune di Ginestra, i cittadini utilizzano questa meravigliosa area come una discarica a cielo aperto da molto tempo,ormai! Proprio sotto il cartello i bambini hanno trovato calcinacci,un bidone arrugginito, rifiuti di plastica, un televisore ed anche un water, un materasso, perfino il pericolo amianto!

Ginestra fiumara amianto
Ginestra fiumara amianto

Antonia Latorraca, una delle insegnanti accompagnatrice, riferisce: “ Già anni fa visitammo la zona ed era in condizioni disastrose. La natura ha ricoperto con fiori ed erbe rifiuti di anni! Il sito,accuratamente ripulito e bonificato,potrebbe diventare luogo ricreativo e di svago!

Ginestra fiumara Arcidiaconata rifiuti di ogni genere
Ginestra fiumara Arcidiaconata rifiuti di ogni genere

Eppure il luogo è ameno, si può correre, giocare, povero piccolo fiume, oltraggiato e deriso, eppure qui c’è vita, in varie forme, spunta perfino una rosa canina. La nostra denuncia è indirizzata ai cittadini,affinchè diventino consapevoli dei danni e delle responsabilità di ognuno di loro!”.