CONDIVIDI

Ginestra – Tra gli eventi che hanno caratterizzato l’estate arbereshe, da ricordare quello dello scorso 21 agosto. Nel piazzale dell’ edificio scolastico, a cura della pro-loco “Zhurian”, presieduto da Massimo Summa, si è svolta una serata all’insegna della cultura. Ospite l’avellinese Maurizio Picariello, un ingegnere ambientale prestato alla poesia.Ha parlato e cantato l’amore attraverso alcuni suoi scritti (ha presentato alcuni dei suoi libri: “Prima che tutto accadesse”; “Diamante e Ruggine” e “Mendicante d’Amore”),alcune canzoni, attraverso l’umor e quello filiale, la poesia. Maurizio Picariello si è presentato al pubblico: “uso la razionalità e la logica nelle mie serate. Le persone che incontro e con le quali dialogo sono i personaggi dei miei libri. Se non siamo noi stessi, non possiamo amare. L’amore è facile da indossare, difficile da libersene”. Il pubblico, per la verità numeroso, (cosa rara per un paese piccolo come Ginestra), si è divertito “.
Lorenzo Zolfo
Le foto riprendono un momento della serata culturale con il poeta-ingegnere Maurizio Picariello.