CONDIVIDI
 Ginestra.Protezione civile alcuni componenti

Ginestra.Protezione civile alcuni componenti

Ginestra – Nel piccolo centro del Vulture, scompare, dopo un quinquennio di impegni,l’associazione di volontariato “Protezione Civile Gruppo Lucano di Ginestra”, costituita in forma autonoma, con propria partita iva. I motivi sono riconducibili al mancato invio del bilancio attività 2013. Per cui con lettera inviata lo scorso 18 novembre, il Dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata, con lettera firmata dal dirigente dell’ufficio,dott.essa Carolina Di Lorenzo, ha inviato al gruppo lucano di Ginestra e per conoscenza al Sindaco di Ginestra, dott. Giuseppe Pepice, ha comunicato la cancellazione dal registro regionale delle organizzazioni di volontariato, la protezione Civile di Ginestra. Una notizia che ha lasciato di stucco i tanti componenti della Protezione Civile che in cinque anni ha svolto importanti mansioni: assistenza concerti musicali nella vicina Venosa alla presenza di 20 mila spettatori;emergenza neve 2012; assistenza gare ciclistiche regionali ed extraregionali; Il 26 Settembre 2009, il gruppo Lucano di Ginestra, ha dato il proprio contributo al terremoto in Abruzzo con l’invio di 5 volontari,impegnati nel campo L’Aquila 1, del Gruppo Lucano.
Eppure il gruppo lucano di Ginestra, seguendo le disposizioni della Regione Basilicata, si iscrive al registro delle associazioni di Protezione Civile.
Sembra-riferiscono alcuni componenti della protezione civile- che il Comune, nella persona del responsabile del servizio Protezione Civile, ha sempre dichiarata sconosciuta questa associazione, confermato in più appuntamenti, che al piccolo paese non c’era alcuna Associazione di Protezione Civile. Come mai il Dipartimento Regionale, con la nota del 24.settembre, ricevuta il 30 settembre, ha richiesto copia del Bilancio 2013…dando la giusta scadenza, pena la cancellazione dall’elenco…per cui erano false le dichiarazioni di irriconoscimento! Secondo voi, come è andata a finire? Alla Regione, non è stata inviata alcuna documentazione ed il Dipartimento Salute/Protezione Civile ha avviato la cancellazione. Morale: Comune e dipendente sono stati lungimirante? Secondo noi, no! Il fatto che, si arrivi alla chiusura di un’associazione, per giunta, in un piccolo Comune, è sempre una sconfitta, per i Cittadini e per L’Amministrazione Comunale”.