CONDIVIDI
inestra struttura sanitaria ASP
Ginestra struttura sanitaria ASP

Ginestra, 2014-02-09 – Incredibile, ma vero. Dopo 30 anni, era da poco trascorso l’anno del terremoto,ultimata una struttura sanitaria dell’A.S.P. L’idea di costruire questa struttura sanitaria venne al compianto Sindaco Gaetano Petagine. A quel tempo l’A.S.L. aveva bisogno di locali per alcuni uffici sanitari, il Sindaco essendo un componente del comitato di gestione dell’A.S.L., venuto a conoscenza di questa necessità pensò di dare all’A.S.L. il terreno e una struttura nella speranza che la stessa ASL ne facesse buon uso portando un certo movimento, e la possibilità di avere nel paese qualche occasione in più di lavoro. Questa’idea a quel tempo parve interessante, ma come si sa in tutte le scelte è sempre ai posteri che spetta l’ardua sentenza. Una sentenza purtroppo negativa. Sono trascorsi tanti anni (come mai? Evidentemente tutti i Sindaci succedutisi non avranno capito l’importanza di questa struttura!)  e adesso questo mausoleo ( interamente completata in uno dei due piani), costata chissà quanto, posta di fronte al Monte Vulture, di sera illuminata da tre fari all’ingresso,campeggia a cielo aperto, dominando tutto il Vulture.

Visto che l’A.S.P. ha voluto portare a compimento questa struttura, dopo 30 anni, ci piacerebbe sapere quale sarà la sua funzione. Nel paese nessuno sa niente. Solo il medico di base del paese ha chiesto l’utilizzo di questa struttura per il suo servizio giornaliero ( il che essendo stata costruita in una zona periferica e pericolosa per il transito di numerosi mezzi, ne risentirebbe la popolazione, costituita per l’80% da anziani). Nel paese è funzionante  la Guardia Medica notturna prefestica e festiva ( quella feriale è funzionante nella vicina Ripacandida), si paventa la sua eliminazione, perché non trasferirla in questa struttura? O creare un pronto intervento con un 118, vista la vicinanza degli ospedali di Venosa, Rionero e Melfi, che si raggiungono in poco più di 10 minuti.

Lorenzo Zolfo