CONDIVIDI

Ginestra 10 agosto Borgo dei Sapori ArberesheGinestra, 2013-08-08 – Nel piccolo centro arbereshe, l’amministrazione comunale, nell’ambito del programma Vultur Eventi 2013, organizza per il prossimo 10 agosto  a partire dalle ore 20,30 una serata all’insegna della cultura arbereshe. Protagonisti  la gastronomia, la musica e le tradizioni. Si potranno degustare piatti tradizionali nella bottega delle conserve quali “Piz Fugliat” (focaccia locale), Pap’Denje Mbar’Ndat (peperoni impanati e fritti), nella bottega della Pasta: Cingul Me Tulez ( pasta con la mollica tostata), salsiccia e fagioli nelle pignate. Pr’Shesh (minestra di verdure ricca di ingredienti e di nutrimento). Nella bottega del Formaggio:ricotta,pecorino e cacioricotta. Bottega del grano:grano cotto. Bottega dell’Olio: crostini con l’olio. La Cantina:  “Fr’ngiul”( pasta fatta in casa condita con vino cotto), nonchè il pregiato Aglianico del Vulture.Moscato. La bottega dei dolci. La bottega delle erbe: tisane con erbe della tradizione. Alcune dimostrazioni allieteranno la serata: Mbagliasport (cesti di paglia), Shpia Te Grure (pasta fatta in casa) Shpia Te Djateth (preparazione della ricotta).

Non mancheranno gli spettacoli: Fatalikuzirkus (Clown acrobatici), Anna Cagnazzi (ballerina di tip tap), Anna Maria Pace,suonatrice di Arpa, Michela Coluzzi (trampoli acrobatici), Zedra,gruppo folk. Spazio anche per l’Arte con una mostra dell’artigianato tradizionale in via Morea mentre si potrà ammirare nella splendida chiesa di San Nicola Vescovo lo splendido mosaico del Cristo Pantocratore, realizzato dall’artista arbereshe, Josif Dobroniku ed alcune icone.

Il tutto si svolgerà in  un ambiente rustico ed accogliente, preparato minuziosamente dalla prof.ssa Antonietta Perrotta, responsabile dello sportello linguistico comunale e dal vice Sindaco, Fiorella Pompa, assessore alla Cultura. Un borgo dai sapori arbereshe trasformato nella dimensione storica del paese di un tempo che accoglie il visitatore e lo trasporta in una dimensione tra lo storico ed il favolistico dove il piacere più estremo sarà riservato alla papille gustative di antichi sapori come la pasta  con la mollica, i peperoni impanati e fritti, i fagioli nelle pignatte, accompagnati da un gradevolissimo moscato.

Lorenzo Zolfo