CONDIVIDI

gesualdoreloadedPresentato oggi a Matera il bando. Iscrizioni entro il 28 novembre per partecipare al concorso patrocinato e sostenuto da Regione Basilicata – Presidenza della Giunta, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Comitato per le Celebrazioni Gesualdiane, Comune di Matera, Comitato Nazionale Italiano Musica (CIDIM).

E’ aperto a musicisti di ogni nazionalità e senza limiti di età, il Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded – Matera 2019”.

Per parteciparvi, entro e non oltre il 28 novembre 2016, si dovrà inviare all’indirizzo e-mail concorso@lamsmatera.it la domanda d’iscrizione e una o più partiture già esistenti o composte per l’occasione. Unico vincolo: trarre ispirazione da Carlo Gesualdo principe di Venosa.

Il bando del Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded – Matera 2019” è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa nella sede del Laboratorio arte, musica e spettacolo (Lams) Matera, dal direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo e dalla dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata Patrizia Minardi.

Da oggi – ha detto direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo – nella sezione concorsi del nostro sito http://www.lamsmatera.it/ sarà possibile prendere visione e scaricare il bando del concorso sia in lingua italiana che in inglese. Con questo bando, il Lams indice per la seconda volta un concorso internazionale di composizione.

Patrizia Minardi e Giovanni Pompeo
Patrizia Minardi e Giovanni Pompeo

Nel 2011, in occasione del 150^ anniversario dell’Unità nazionale, abbiamo organizzato il primo concorso di composizione. Un cimento con cui si sono voluti misurare ben 103 musicisti di 23 nazioni differenti. Il 450^ anniversario della nascita di Gesualdo da Venosa ci offre – prosegue Pompeo – lo spunto per un concorso che, come affermato nel titolo con il termine inglese reloaded (tradotto letteralmente significa ricaricare, aggiornare), è un invito a riscoprire questo compositore”.

Il Concorso Internazionale di Composizione LAMS Matera “Gesualdo Reloaded – Matera 2019” è dunque un modo per favorire la conoscenza e la riscoperta del musicista nato in Basilicata nel XVI secolo e apprezzato in tutto il mondo in particolare per i suoi madrigali; convogliando su di esso l’attenzione e l’opera creatrice di compositori di oggi, che vivono e scrivono nel XXI secolo.

Ai due vincitori, scelti nella finale che si terrà a Matera il 18 dicembre, saranno attribuiti premi in denaro validi come cachet – precisa Giovanni Pompeo – al primo classificato andrà un premio di 3mila euro per la commissione e la pubblicazione di un brano, ispirato a Gesualdo, per orchestra da camera. Un premio di 2mila euro andrà al secondo classificato che realizzerà un brano, sempre ispirato al musicista di Venosa, ma per quartetto d’archi. I lavori di tutti i partecipanti saranno sottoposti al vaglio di una giuria davvero prestigiosa – conclude il direttore artistico del Lams e del concorso Giovanni Pompeo – presieduta da Ivan Fedele e composta da: Unsuk Chin, Michael Jarrel, Gabriele Manca , Vladimir Tarnopolsky”.

Il Concorso è patrocinato e sostenuto da Regione Basilicata – Presidenza della Giunta, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Comitato per le Celebrazioni Gesualdiane, Comune di Matera, Comitato Nazionale Italiano Musica (CIDIM).

Il concorso del Lams è un progetto interessante soprattutto per il metodo che propone: vuol portare promesse e potenzialità della musica in Basilicata – afferma la dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata Patrizia Minardi – in tal modo si consente la crescita dei musicisti e la loro integrazione nel patrimonio culturale della regione. Non solo, i brani realizzati saranno poi eseguiti da musicisti lucani. Risorse locali e produzioni internazionali, dunque, per queste opere prime”.

Con il Concorso Internazionale di Composizione “Gesualdo Reloaded – Matera 2019”, il Lams Matera realizza un vero e proprio “sistema culturale”: mettendo in rete musicisti internazionali e locali, valorizzando fra i compositori di oggi un musicista che è già patrimonio della storia della musica, capitalizzando il valore aggiunto di Matera 2019.

Scarica il bando:  [wpdm_package id=’55928′]