CONDIVIDI
Lams2 da six DERUGGIERI Pompeo Fedele
Lams da six DERUGGIERI Pompeo Fedele

Matera – E’ un concerto d’eccezione, quello che si potrà ascoltare questa sera – domenica 18 dicembre, con inizio alle 20 – a Casa Cava a Matera. Nell’auditorium scavato nel tufo, maestri d’orchestra di rilievo internazionale interpreteranno, sotto la direzione di Pasquale Corrado, le cinque partiture giunte in finale al Concorso Internazionale di Composizione Lams Matera “GESUALDO RELOADED – MATERA 2019”.

Una serata che sottoporrà al vaglio di giuria e pubblico i brani di cinque giovani compositori il cui talento è riconosciuto in tutto il mondo. La giuria, presieduta dal direttore del settore Musica della Biennale di Venezia Ivan Fedele e composta dai massimi esperti di musica contemporanea: il boliviano Edgar Alandia, il russo Vladimir Tarnopolsky, l’italiano Gabriele Manca e la coreana Unsuk Chin, ascolterà per la prima volta e insieme al pubblico i cinque brani e decreterà i vincitori. In palio: un primo premio del valore di 3mila euro, consistente nella commissione di un brano, ispirato a Gesualdo, per orchestra da camera.

Brano che sarà pubblicato da Edizioni Suvini Zerboni SugarMusic. Il secondo premio da 2mila euro per la commissione di brano, sempre ispirato a Gesualdo, per quartetto d’archi. Un ulteriore premio sarà attribuito dai presenti al concerto: è il Premio del Pubblico ed è del valore di 500 euro.

“Domenica sera – spiega Giovanni Pompeo, direttore artistico del Concorso Internazionale di Composizione Lams Matera “GESUALDO RELOADED – MATERA 2019” ascolteremo i brani composti da Alessandra Bellino, Gabriele Cosmi, Jinwook Jung, Michele Sanna e Franco Venturini. Musiche di grande qualità e difficoltà tecnica; musica nuova, in linea con quanto si ascolta nei maggiori centri di produzione musicale in Europa e nel Mondo”.

“Aver ricevuto 171 partiture musicali in circa un mese, tanto è durata la prima fase del concorso, – sottolinea il presidente della giuria Ivan Fedele – è il primo successo di questa competizione. L’aver riunito esperti internazionali per creare questa giuria, è l’altro successo di Giovanni Pompeo. Musicista lucano, Giovanni, che ha saputo calamitare l’attenzione non solo sulla musica e su Carlo Gesualdo da Venosa, ma anche su una città che ha ben meritato il titolo di Capitale Europea della Cultura”.

“Matera è una città dalla forte capacità attrattiva – ha affermato il sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri – insieme con le migliori forze creative dobbiamo farne una Capitale europea della produzione culturale. Ed è con favore che guardo a questo concorso che ben interpreta le linee programmatiche che vogliamo attivare e rafforzare a Matera.

Il Concorso internazionale di composizione Gesualdo Reloaded – Matera 2019 porta nel cuore dei Sassi i migliori compositori della scena internazionale che si misurano con la nostra storia e con il madrigalista lucano Gesualdo da Venosa”.

La finale della competizione musicale si terrà domenica 18 dicembre – con inizio alle ore 20 – all’Auditorium Casa Cava nel Sasso Barisano. Tutti i brani finalisti saranno eseguiti in un concerto aperto gratuitamente al pubblico.

Il Concorso è patrocinato e sostenuto da Regione Basilicata – Presidenza della Giunta, Fondazione Matera-Basilicata 2019, Comitato per le Celebrazioni Gesualdiane, Comune di Matera, Comitato Nazionale Italiano Musica (CIDIM).

L’Orchestra di Matera e della Basilicata, composta da: Francesco D’Orazio, primo violino, Alfonso Mastrapasqua, secondo violino, Teresa Dangelico, viola, Nicola Fiorino, violoncello, Matteo Cesari, flauto, Alessandro Monitillo, clarinetto, Filippo Lattanzi, percussioni, Maria Grazia Bellocchio al pianoforte, con Direttore Pasquale Corrado interpreterà il seguente programma:

Alessandra Bellino: Harmonika
Gabriele Cosmi: Gherard II
Jinwook Jung: Traumbesuch
Michele Sanna: In carne ed ossa
Franco Venturini: Dàimones