CONDIVIDI

gemellaggio2Viaggio alle radici della storia e della cultura del Mezzogiorno d’Italia. L’apprezzato e atteso gemellaggio tra i Carnevali di Manfredonia e Tricarico si celebrerà sabato 16 febbraio in Puglia con una serie di iniziative che, come un caleidoscopio, metteranno in evidenza tutte le peculiarità di quest’area del Belpaese. Il primo appuntamento è alle ore 10.30 presso l’Auditorium di Palazzo dei Celestini con il convegno ‘Carnevale e transumanza’ che vedrà la presenza di Matteo Fusilli (Presidente Agenzia del Turismo di Manfredonia), Anna Rita Prencipe (Presidente del Comitato Carnevale di Manfredonia), Angelo Riccardi (sindaco di Manfredonia), Roberto Incudine (Presidente della Pro Loco di Tricarico), Rocco Dabraio (vice sindaco di Tricarico), Matteo Palumbo (portavoce Lucania Promotion). Al sipontino Prof. Nicola Tricarico (già presidente dell’Istituzione Carnevale) e alla tricaricese Dott.ssa Enza Spano, il compito di analizzare la storia e le tradizioni carnascialesche collegate alla pratica della transumanza. Il convegno sarà mandato in diretta streaming sul sito www.ilmattinodifoggia.it

Alle 18.30 inizia la ‘Notte colorata’ del Carnevale di Manfredonia con sfilata in notturna dei gruppi e dei carri, alla quale partecipa anche una rappresentanza di Tricarico con i tipici costumi che evocano la transumanza dei tori e delle mucche. Nel corso della ‘Notte colorata’ ci sarà l’evento enogastronomico ‘A tavola con Ze Pèppe’ che, sviluppandosi nei vicoli del centro storico, offre diversi punti di ristoro con le tipicità locali. Un punto di ristoro sarà dedicato ai prodotti di Tricarico e lucani.

Il patto tra Manfredonia (Fg) e Tricarico (Mt) è nel nome di Sant’Antonio Abate, della transumanza, delle eccellenze enogastronomiche e turistiche, della musica popolare e dell’incredibile e instancabile verve delle scuole. Il gemellaggio ha come scopo quello di creare movimento turistico e scambio economico-culturale (soprattutto in fatto di tipicità).

A coordinare questa operazione è ‘Lucania Promotion’ che proficuamente ha proposto l’idea ai soggetti interessati (Comitato Carnevale di Manfredonia e Pro Loco Tricarico) e che ha confezionato pacchetti ad hoc sia a Manfredonia che a Tricarico per facilitare la promozione del territorio e l’incoming turistico, attraverso proposte mirate a intercettare diversi target di utenti, i quali, a seconda delle proprie esigenze (soprattutto economiche), saranno ‘invogliati’ a recarsi e restare due giorni nei due territori.

Trattasi dell’avvio di un lungo percorso che andrà avanti anche dopo il Carnevale per due territori molto vicini e molto simili tra di loro che hanno deciso di unire le proprie forze per rilanciare l’economia e per evitare di perdere per sempre le proprie ricchezze storiche e culturali.

Il 2 e 3 marzo prossimo, alla presenza di Henry van der Kroon, presidente della Federazione delle città carnevale d’Europa, l´Associazione Pro Loco Tricarico organizza il “II° raduno delle maschere antropologiche”.

 

 

 

 

 

L’evento avrà una valenza internazionale, sia per il concerto di noti artisti musicali, sia per la partecipazione dei seguenti gruppi mascherati:

  • per la Basilicata: Aliano, Satriano di Lucania, Cirigliano, Teana, Montescaglioso e le Maschere di Tricarico
  • per la Puglia: Manfredonia (Fg), Alessano (Le), Crispiano (Ta) E Putignano (Ba)
  • per il Molise: Il Diavolo di Tufara (Cb)
  • per la Sardegna: I Mamutzones di Samugheo (Or) e Sos Turcos di Ollolai (Nu);
  • dall’estero: Rappresentativa di Fiume (Croazia) e della Slovenia.

Tricarico nel 2013 è sul podio dei Carnevali nazionali. Infatti, ‘Italia.it‘, il portale ufficiale del turismo nazionale, con un importante richiamo fotografico in home page, l’ha indicato tra le tre kermesse assolutamente da non perdere.