CONDIVIDI
Freedom Sport Senza Frontiere
Freedom Sport Senza Frontiere

Sport e integrazione sociale è un connubio che da sempre produce effetti positivi ed a questa logica non si poteva esimere il CSI di Melfi, ente di promozione sportiva di matrice cattolica, che domenica 25 settembre 2016 darà vita a “Freedom – Sport Senza Frontiere”, un evento dedicato ai rifugiati extracomunitari della nostra area, che si terrà a Rionero in Vulture presso la nuova struttura sportiva della Zona C 10. A fare da partener a questa iniziativa promossa dal comitato ciessino melfitano, guidato dall’instancabile Aldo Cilenti, ci sarà la parrocchia del Santissimo Sacramento di Rionero e l’Oratorio Piergiorgio Frassati, sempre della cittadina vulturina, realtà queste guidate dal vulcanico sacerdote don Sandro Cerone, senza dimenticare di citare per l’evento il patrocinio istituzionale del Comune di Rionero in Vulture.

“Freedom – Sport Senza Frontiere” è un’iniziativa nata sotto la spinta del “Giubileo della Misericordia”, indetto da Papa Francesco, e figlia di un percorso del Comitato CSI di Melfi che nei mesi scorsi ha avuto modo di conoscere ed interagire in vario modo con le comunità che ospitano questi ragazzi ed i ragazzi stessi, provenienti da paesi extracomunitari flagellati dalle tristemente note situazioni di guerra, che da tempo stanno interessando aree del Medio Oriente e del continente africano, ragion per cui il CSI ha pensato di impegnarsi in quello che sa fare meglio per cercare di garantire la migliore integrazione possibile tra il gruppo di profughi e le cittadinanze locali, ma anche e soprattutto per rendere migliore il soggiorno di questi ragazzi, ossia dando vita ad eventi di tipo sportivo.

Già nei mesi scorsi due compagini calcistiche, composte da rifugiati, sono state protagoniste di un torneo di calcio a 8 a Rionero, dove il CSI ha avuto modo di seguire da vicino queste realtà, realtà che saranno protagoniste assolute domenica prossima, assieme ad altre due compagini composte da operatori ed animatori della parrocchia di Rionero e del gruppo sportivo Sant’Alessandro di Melfi.

Sarà quindi una giornata di festa e di integrazione sociale, attraverso lo sport più popolare di tutti, ossia il calcio, ma sarà soprattutto una giornata all’insegna del valore cristiano della fratellanza, tant’è che la manifestazione sarà aperta in maniera ufficiale con la celebrazione della messa alle ore 9.00 presso la Chiesa del Santissimo Sacramento e proseguirà fino alle premiazioni del pomeriggio, presso la struttura sportiva della Zona C10, ma soprattutto sarà importante il grande pranzo di gruppo dove tradizioni e culture diverse troveranno un punto di incontro a prova del fatto che convivere è più semplice di quanto si possa immaginare.