CONDIVIDI
CandidaMelfi
CandidaMelfi

Ripacandida – Nonostante il campo pesante, per la pioggia caduta il giorno precedente, la partita tra due protagoniste del campionato, è stata piacevole. Ad un 1° tempo equilibrato, si è assistito ad una ripresa con superiorità territoriale del CandidaMelfi. Inizio gara con tanto studio. Bisogna aspettare il 9’ per vedere una conclusione di Maiorino, bloccato dal portiere Lagreca. Al 15’ risponde il Miglionico:lungo lancio di Battilomo A.,Montemurro in area avversaria, non forza più di tanto la conclusione, che diventa preda di Di Matteo. Al 17’ conclusione fuori porta di Cantisani, dopo uno scambio veloce con Montemurro. Al 23’ su lungo lancio di Ciardiello, Rinaldi, davanti la porta, non aggancia. Al 25’ Cantisano al tiro, Maiorino intercetta e mette in angolo. Al 40’ l’azione più pericolosa del CandidaMelfi: Moccia dalla sinistra mette in area avversaria un invitante pallone per Nardozza, che cincischia e perde palla. Ripresa più convincente per i ragazzi di mister Bisceglia che cambiano gioco, non più lanci lunghi, ma più palla a terra. Al 48’ sugli sviluppi di uno scambio con Moccia, al tiro Cicchiello, palla di poco a lato. Al 53’ protestano i giocatori locali per un rigore non assegnato: sugli sviluppi di un lungo lancio dal fallo laterale di Maiorino, Dangelo salta più di tutti a braccia allargate, fermando la traiettoria con un braccio. Tutto regolare per l’arbitro che fa continuare l’azione. Al 65’ al tiro Lomaestro, pur decentrato, Lagreca è attento e para. Al 68’ dalla distanza al tiro Cantisani, palla alle “stelle”. Al 73’ alla conclusione dalla distanza di Larotonda, Lagreca mette in angolo. A seguire una conclusione da 20 metri di Moccia, Lagreca (il migliore in campo) blocca. All’80’ su punizione dalla distanza di Dangelo, Di Matteo para. Un finale di gara con azioni da gol per i padroni di casa. All’88’ su punizione Moccia, tira a colpo sicuro, sulla traiettoria Acito, sulla linea, mette in angolo. Sugli sviluppi del corner, la palla arriva a Cappiello, che a tu per tu col portiere, manda la sfera oltre la traversa. Un risultato stretto per i padroni di casa, che si lasciano superare in classifica dallo Sporting Matera e dal Satriano. Il Miglionico si porta a casa un punto prezioso.

CANDIDAMELFI 0
MIGLIONICO 0
CANDIDAMELFI: Di Matteo,Lomaestro, Maiorino,Ciardiello,Cappa,Larotonda,Nardozza,Cicchiello,Rinaldi (al 75’Cappiello), Moccia, Lovecchio. A disp:Vona,Urbano,Annunziata, Cassano,Venezia: All: Bisceglia.
MIGLIONICO:Lagreca,Vulpis,Battilomo M.Dangelo,Acito,Varisco,Battilomo A ( al 56’Marziliano), Belviso,Montemurro,Cantisano ( al 83’Lamanna), Ramundo ( al 70’ Centonze). A disp:Andrulli,Grosso,Iacovone,Pinto. All:C.D.D’Angelo.
Arbitro: Allegrini di Potenza (assistenti Saporito di Potenza, Spada di Venosa).
Note: spettatori circa 200. Al 71’ espulso dalla panchina Venezia (CandidaMelfi).