CONDIVIDI

A Filiano un incontro per capire come cambiano i rapporti tra i giovani ai tempi dei Social Network.  “L’amicizia ai tempi di Facebook”: è questo il tema intorno al quale l’Associazione Pro Loco di Filiano intende interrogarsi, realizzando un incontro con questo titolo sabato 28 aprile al Centro sociale in fraz. Dragonetti di Filiano, con inizio alle ore 9.30.  L’evento è organizzato dall’Associazione Pro Loco di Filiano, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Filiano, l’Istituto comprensivo di Filiano e l’Associazione culturale “La Furmicula”, e con il patrocinio del Comune di Filiano.
L’amicizia su Facebook è costretta a vivere in uno stadio davvero elementare: poiché il modo di comunicare dell’uomo è fatto da silenzi, non solo di parole; ci sono le emozioni del corpo; i rischi di fraintendimento sono altissimi in rete. La disarticolazione del tempo (dall’altra parte ci sei o non ci sei? Perché non rispondi?) fa il resto. E, dunque, prendere coscienza della differenza tra “Amicizia” e “amicizia” è importante; c’è qualcosa di pieno, e poi qualcosa di molto parziale.
Ma poi ecco riflessioni su come l’amicizia si forma (può bastare leggere un profilo altrui, superficiale, non sappiamo quanto veritiero?), come essa si preserva, sulla sua eventuale dissoluzione, sul valore intrinseco.
“Il contenuto di questo incontro – dichiara Vito Sabia, ideatore e curatore dell’evento – sarà una analisi delle dinamiche relazionali dei nostri giovani in questa fase storica che vede una presenza sempre più importante e pervasiva dei social network. Come è mutato e come si caratterizza il modo nel quale i giovani socializzano e stanno nelle relazioni? Si è effettivamente modificato? E come questo incide sulla percezione di identità che hanno di sé stessi?”
Alla riflessione contribuiranno alcuni esperti: la prof.ssa Paola Nicolini, docente in Psicologia dello Sviluppo e Psicologia dell’Educazione all’Università di Macerata; e la dott.ssa Luisa Cherubini, docente del Dipartimento di Scienze dell’educazione e della formazione dell’Università degli Studi di Macerata.
Ai saluti di indirizzo di Nicola Martinelli, presidente Pro Loco Filiano, Giuseppe Nella, sindaco di Filiano e Francesco Santoro, presidente Associazione “La Furmicula”, seguirà un intervento della prof.ssa Tania Lacriola, dirigente scolastico reggente dell’Istituto comprensivo di Filiano.
Presenta e coordina l’incontro Vito Sabia, responsabile della Biblioteca comunale di Filiano.
Parteciperanno gli studenti della Scuola secondaria di I grado dell’Istituto comprensivo di Filiano, ai quali in questi giorni viene somministrato un questionario sul tema dell’amicizia ed i cui risultati saranno esposti durante l’incontro.
I destinatari di questo incontro sono operatori professionali e volontari che sono attivi rispetto ad un “pubblico giovane”: operatori dei servizi di politiche giovanili, insegnanti, soggetti impegnati nelle associazioni educative, culturali e di promozione sociale.

Il Presidente
Nicola Martinelli