CONDIVIDI

Come proteggere i più deboli, i bambini e i ragazzi, dai pericoli del web? L’Associazione Pro Loco di Filiano propone una serie di incontri – dal titolo “Navigare in Internet in sicurezza” – per approfondire la conoscenza del mondo internet e per decifrare termini come social network, e-mule, bit-torrent, peer to peer, chat, “scaricare la musica”, “craccare”, hacker, cyber-bullismo, ecc. Tre incontri per imparare a navigare meglio e in modo più sicuro.L’iniziativa è organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Filiano, la Biblioteca comunale e con la compartecipazione del Comune di Filiano.Il primo appuntamento è per venerdì 4 maggio 2012 alle ore 17.00 nella Sala collegio dell’Istituto comprensivo di Filiano. Relatore dell’incontro è Vito Sabia, tutor dell’I.S.P. della Pro Loco di Filiano. Presente la dirigente scolastica reggente dell’Istituto Comprensivo di Filiano Tania Lacriola. 
L’incontro è aperto a tutti, ma è rivolto particolarmente a genitori e insegnanti con l’intento di fornire una conoscenza di base degli strumenti analitici e di quelli che possono aiutare a controllare le numerose insidie che rendono insicuro il cammino nel web da parte dei minori.
Secondo il relatore Vito Sabia: «Il problema principale è di aumentare la conoscenza da parte dei genitori delle tecnologie informatiche e delle possibilità di protezione. Il modo migliore per prevenire brutte esperienze in Internet è imparare a usare gli strumenti e accompagnare sempre i propri figli durante la navigazione». Aggiunge Sabia: «Credo che i genitori siano consapevoli dei potenziali rischi ma, allo stesso tempo, inesperti nell’uso delle nuove tecnologie. Questo appuntamento nasce per togliere alcune preoccupazioni agli adulti e per fornire strumenti di base per tutelare i propri figli on-line. Da un uso consapevole della rete si può usufruire di molti vantaggi per l’apprendimento, la creatività, e la socializzazione».
La Rete nasconde insidie, evidenzia possibilità inedite e talvolta pericolose. Tra i “netizen” (i nuovi cittadini della rete) è possibile incontrare la stessa variegata umanità che possiamo incontrare ogni giorno nel nostro vivere quotidiano e pubblico, di conseguenza potremmo avvantaggiarci di splendide possibilità ed al contempo essere assediati da numerose insidie. Ma paure non controllate che potrebbero indurci ad allontanare i nostri figli dalla Rete Sociale più grande del mondo non sono ammissibili e penalizzano troppo lo sviluppo cognitivo per poter rendere praticabili soluzioni estreme.
Scopo degli incontri è quello di far prendere conoscenza a genitori e figli delle incredibili opportunità della navigazione Internet e delle necessarie sicurezze da adottare per allontanare insidie, pericoli e contaminazioni informatiche. Utilizzare con competenza e precisione il computer e le opportunità offerte da Internet è un diritto/dovere dal quale i ragazzi del Nuovo Millennio non possono prescindere.
I prossimi due incontri si terranno giovedì 10 e venerdì 11 maggio, ambedue alle ore 14.30, e saranno rivolti agli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria e delle classi I della Scuola secondaria di primo grado.

Il Presidente
Nicola Martinelli